GENTI DI SAN SPIRIDIONE. I SERBI A TRIESTE 1751-1914


La scuola serba “Jovan Miletić” a Trieste. 1782-1914
La scuola serba “Jovan Miletić“ iniziò la sua attività, in maniera non ufficiale, il 1º gennaio del 1782. Gli esponenti della Comunità serba – commercianti, banchieri, armatori – intendevano tramandare la propria lingua e la propria cultura, e a tale scopo a partire dalla metà del ’700 stanziarono considerevoli risorse finanziarie. Uno dei più generosi fu Giovanni Miletich, un ricco commerciante proveniente da Sarajevo, il quale, con il testamento del 1787, lasciò 24.000 fiorini alla Comunità serba di Trieste con l’indicazione di fondarvi un istituto d’istruzione per i giovani Serbi.
Nel 1792 la Scuola iniziò la sua attività ufficiale all’interno del palazzo della Comunità Religiosa Serbo-Ortodossa. Fino alla fine del ’700 e durante i primi decenni dell’800 anche altri ricchi Serbi di Trieste sostennero, con donazioni, la Scuola.
Nella Scuola venivano insegnati lettura, scrittura e grammatica in illirico, canto, aritmetica, tedesco, italiano, latino. Durante l’800 la Comunità Serbo-Ortodossa cercò di attrarre i migliori maestri nella scuola “Jovan Miletić“, la quale esercitava una forte influenza sulla formazione della particolarmente ricca vita spirituale e culturale dei Serbi a Trieste la quale, a sua volta, era fortemente collegata con lo sviluppo della coscienza nazionale serba.
Durante gli anni ’80 e ’90 dell’800, la Comunità Serbo-Ortodossa, con il sostegno dello Stato serbo, lavorò costantemente al miglioramento della qualità dell’insegnamento nella scuola “Jovan Miletić”. In questo senso, oltre alla scuola regolare, furono aperte anche la scuola serale e la scuola operante nei giorni festivi. Le porte della scuola erano aperte anche ai bambini di altre nazionalità e religioni. Inoltre, fu aperta una sala di lettura e, nel 1911, anche il primo asilo serbo a Trieste.
La particolare importanza della scuola “Jovan Miletić” risiede nel fatto che essa contribuiva alla conservazione dell’identità culturale e spirituale serba, continuamente curata dalla Comunità Serbo-Ortodossa di Trieste, ma allo stesso tempo anche nell’educazione delle nuove generazioni e nella loro preparazione a vivere in armonia con la cultura e con le tradizioni di Trieste.