« indietro
 
- Rete Civica Trieste -

Presentazione del libro Tanto tu ritorni sempre e lettura scenica Paroledidonne
Sabato 28 aprile 2012 dalle ore 17
Sala Conferenze  Risiera di San Sabba - via Palatucci, 5


Sabato 28 aprile, a chiusura della settimana in cui si colloca il 67°anniversario della Liberazione, si terranno, a partire dalle ore 17, presso la Sala conferenze della Risiera di San Sabba, due importanti appuntamenti: la presentazione del volume “Tanto tu ritorni sempre. Ines Figini, la vita oltre il lager” e la lettura scenica “Paroledidonne”. [scarica invito.pdf]

ore 17
presentazione del libro: Tanto tu ritorni sempre. Ines Figini, la vita oltre il lager

Quando fu deportata, Ines Figini aveva meno di 22 anni. Non era ebrea, partigiana o antifascista, ma si era schierata a favore di alcuni compagni di lavoro durante uno sciopero. Così finì nei lager di Mauthausen, Auschwitz-Birkenau e Ravensbrück e infine in un ospedale militare, dove trascorse un anno e mezzo.
Ha atteso più di cinquant’anni prima di parlare in pubblico della sua vicenda: ora la racconta in questo libro. È la storia di una famiglia ma è anche una storia di fabbriche; e di una città – Como – punto strategico per le forze nazifasciste. Di treni che partivano per mete ignote e di luoghi in cui l’umanità si divideva tra vittime e carnefici, fino a negare se stessa. È la storia di una persona a cui il lager non ha rubato l’anima e che ha ripreso a vivere. Che ogni anno torna là dove era stata reclusa. Che ricorda. E che, nonostante tutto, ha perdonato.

La presentazione del libro di Ines Figini in Risiera ha una valenza simbolica particolare. In una vetrina della sala del Museo infatti, è custodita una striscia di carta che contiene i nomi di cinquanta deportate del lager di Ravensbrueck. La lista è stata vergata durante la prigionia dalla deportata triestina Albina Rosalia Poropat, che la rese pubblica solo dopo oltre mezzo secolo permettendo che venisse esposta. Uno dei nomi della lista è Ines Figini, all’epoca dell’arresto residente in Via Tommaso Grossi a Como.
Nel 2005 una scolaresca di Fallopio (Co) venne in visita alla Risiera e uno dei ragazzi, Francesco Baj, notò nella lista il nome di Ines Figini, la signora che era venuta poche settimane prima in classe a raccontare la sua esperienza di ex deportata. Ines Figini non sapeva dell’esistenza della lista, né, evidentemente, di essere in essa citata, ma fu felice di rivedere la sua compagna di sventura di tanti anni prima in un incontro commovente che ebbe luogo in Risiera il 1° ottobre 2005.
Saranno presenti gli autori del volume Mauro Colombo e Giovanna Caldara, e ci sarà un intervento video di Ines Figini.

ore 18
lettura scenica: Paroledidonne

a cura della Consulta femminile di Trieste

“Paroledidonne” è una sequenza di testi brevi, in versi e in prosa, di autrici diverse.
Un percorso che parte dal VII secolo a.c. e arriva ai giorni nostri snodandosi attraverso la lettura di diciassette frammenti di opere di autrici divisi in tre sezioni: donne (Saffo, Virginia Woolf, Maria Luisa Spaziani, Marina Terragni, Forugh Farrokhzad); esodi (Nelida Milani, Lina Galli, Marisa Madieri, Meena, Mary Ann Shaffer, F.C.); diari (Ketty Daneo, Ondina Peteani, Edith Bruck, Tosca Di Segni, Alda Merini. Brani scritti da donne che verranno letti dalle donne delle Associazioni che compongono la Consulta femminile di Trieste e scanditi da stacchi musicali.

Il titolo: “paroledidonne”, nella sua particolare struttura, bene esprime l’intento di creare un'armonia, un continuum di esperienze, emozioni, sentimenti, significati, suoni, proprio nella diversità delle voci, della pronuncia, della dizione spontanea delle lettrici: quasi un flusso di coscienza, un'espressione corale della pluralità del mondo femminile, non interrotta da spiegazioni, nomi o titoli.
I testi, proiettati in contemporanea sullo schermo, presentano invece il nome dell'autrice e l'eventuale titolo. Essi vengono riportati anche nel programma di sala, sul retro del quale ci sono brevi cenni tratti dalle biografie delle autrici, pochi dati essenziali, ma indispensabili a tradurre in consapevolezza e cultura quello che altrimenti si potrebbe risolvere in puro godimento estetico.

Ester Pacor (presidente della Consulta Femminile di Trieste) ed Edoarda Grego (coordinatrice del gruppo di lavoro che lo ha ideato) introdurranno le letture.
Il commento musicale della lettura scenica è affidato alla fisarmonica di Margherita Berlanda, che eseguirà brani di J.S. Bach e D. Shostakovich.

La Consulta Femminile di Trieste nasce nel 1988 dalla volontà di tredici Associazioni, dal desiderio di lavorare insieme, dalla convinzione che i diritti si difendano meglio se sostenuti e condivisi da un sempre maggior numero di persone.
Fanno parte della Consulta femminile di Trieste le seguenti Associazioni: ADEI - ADOSITALIA - AIDDA - AMMI – ANDE - CIF - CONVEGNI MARIA CRISTINA - FIDAPA Tergeste - FIDAPA Trieste Storica - FUTURO DONNA - MDT - SOROPTIMIST - UDI "il caffè delle donne".


ENTRAMBI GLI APPUNTAMENTI SONO AD INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMEN TO DEI POSTI DISPONIBILI


PER INFORMAZIONI
Civico museo della Risiera di San Sabba
Monumento nazionale
Via Palatucci, 5
Tel. 040 826202
risierasansabba@comune.trieste.it
www.triestecultura.it