Società di Minerva


Istituita il 1° gennaio 1810 da Domenico Rossetti a Trieste, è la più antica associazione culturale della Regione ed una delle più antiche d'Italia, fondata dieci anni prima del ben noto Gabinetto Viessieux di Firenze. Nel 1973 ha ottenuto il riconoscimento di Ente Morale.
Si propone di coltivare le scienze, le lettere e le arti con particolare riferimento agli studi storici sulla Venezia Giulia. Promuove, favorisce e partecipa a iniziative culturali ed artistiche, all'esecuzione di restauri di monumenti cittadini, come quello ai caduti della I Guerra Mondiale /2003), a Domenico Rossetti (1998) ed il busto in gesso di Napoleone di Antonio Canova (1994), di proprietà della Società. Nel 1999 ha organizzato il Convegno internazionale di studio su L'architetto Pietro Nobile (1776-1854) e il suo tempo e l'anno seguente quello su Il restauro dei monumenti nei paesi dell'Est: esperienze a confronto.
Svolge attività culturale nel corso dell'Anno accademico, fissato da gennaio a giugno e da ottobre a dicembre, organizzando conferenze settimanali che si tengono di sabato pomeriggio nella sala Silvio Benco della Biblioteca civica di Trieste.
Oltre ad organizzare saltuarie mostre di carattere storico, la Società indice il Premio biennale "Minerva d'Argento" riservato ai giovani laureati che hanno svolto tesi in materia di storia, scienze, lettere ed arti pertinenti al Friuli-Venezia Giulia, all'Istria ed alla Dalmazia. Al vincitore, oltre alla statuetta rappresentante la dea Minerva, viene corrisposto l'importo di € 1.000.
Pubblica dal 1829 l'"Archeografo Triestino", rivista annuale di storia, scienze, lettere ed arti. Nel 2006 è uscito il 114° numero della Raccolta. Stampa inoltre, come supplemento dell' "Archeografo", i "Quaderni di Minerva", arrivati al ventunesimo volume e i volumi fuori serie. L' "Archeografo", che viene distribuito gratuitamente ai soci della Società, opera annualmente circa 140 scambi con Istituzioni culturali italiane e straniere. Per tradizione, i volumi ottenuti in cambio vengono donati alla Biblioteca civica di Trieste.

Dove: Biblioteca Civica di Trieste, Piazza Attilio Hortis 4, 34123 Trieste
Segreteria: tel. e fax: 040 661030
tel. e fax: 040 660245 - e-mail: societaminerva@libero.it
Come: autobus n. 8, 9, 24, 30

distanziatore
distanziatoreEventi: 23/10/2017
distanziatore
distanziatore