Rete civica di Trieste   procedimenti

Logo del comune di Trieste

Comune di Trieste
Ufficio Relazioni con il Pubblico
piazza Unità d'Italia, 4

Stampa stampa

  Permessi: transito e sosta nelle zone di divieto
Evento della vita Muoversi con un mezzo di trasporto
Informazioni generali Chi svolge un servizio pubblico ed ha necessità di utilizzare il veicolo per attività:
- di vigilanza
- di soccorso
- di trasporto valori
- rilevanti per la pubblica sicurezza (esempio: manutenzione ascensori e impianti termici, sistemi di allarme, ecc..)
può ottenere un permesso di transito e fermata operativa in deroga all’articolo 7 del Codice della Strada.

La domanda va presentata all’Ufficio Permessi allegando:

1) bollo da 16 €;
2) fotocopia fronte/retro carta di circolazione;
3) fotocopia fronte/retro della patente di guida intestata al richiedente;
4) documentazione attestante l’attività e le necessità per cui si richiede il permesso;
5) autorizzazione del proprietario del veicolo se diverso dal richiedente.

Solo dopo l'accoglimento della domanda si dovrà presentare anche:

7)la RICEVUTA (in originale) dell'avvenuto pagamento di 33 € mediante:
bollettino di c/c postale n. 230342 intestato a Comune Trieste Corpo Polizia Municipale Ufficio Contravvenzioni, Servizio Tesoreria, via Revoltella n° 35, 34139 Trieste causale "Ufficio Permessi";
oppure
bonifico bancario codice IBAN:IT47F0760102200000000230342
codice BIC/SWIFT (per l'estero):BPPIITRRXXX
intestato a Comune Trieste Corpo Polizia Municipale Ufficio Contravvenzioni, Servizio Tesoreria, via Revoltella n° 35, 34139 Trieste

8)BOLLO da 16 €, da applicare sul retro del permesso al momento del ritiro, e 0,52 € in contanti per ogni permesso;

9) restituzione del PERMESSO SCADUTO.


Il pagamento si effettua al momento del RITIRO del permesso, NON alla consegna della domanda.


UTILIZZO DEL PERMESSO

ESPOSIZIONE. Il permesso – sempre in originale - deve essere esposto visibilmente sul parabrezza anteriore del veicolo autorizzato, all’interno dell’abitacolo.

LA FERMATA OPERATIVA. Il permesso consente la fermata operativa (non la sosta!), per il tempo strettamente necessario allo svolgimento delle operazioni che ne hanno giustificato il rilascio.
Il veicolo autorizzato può fermarsi nelle aree regolate da un cartello di divieto di sosta generico (art. 7 del Codice della Strada) e nelle Zone a Traffico Limitato riservate ai residenti (ZTL di tipo B).

NON CI SI PUO' FERMARE in tutti i casi previsti dagli articoli 157 e 158 del Codice della Strada.
I casi più comuni:
- nelle altre ZTL e nelle Aree Pedonali Urbane (APU);
- sui passi carrabili;
- in seconda fila;
- sulle fermate bus/taxi e nelle corsie riservate ai mezzi pubblici;
- sugli spazi riservati ai disabili;
- sulle aree destinate al carico/scarico merci;
- sulle strisce pedonali;
- sugli incroci;
- in tutti i casi in cui la fermata rechi pericolo o grave intralcio alla circolazione.

IL TRANSITO. Il premesso consente al veicolo di transitare - se necessario allo svolgimento del servizio -: nelle ZTL di tipo B; nelle corsie riservate ai mezzi pubblici.
NON SI PUO' TRANSITARE invece, nelle APU; nelle altre ZTL.

SANZIONI
L’uso improprio del permesso comporta, oltre alla sanzione prevista dal Codice della Strada, il ritiro e la revoca del permesso.
La falsificazione del permesso o l’uso di un permesso falso o contraffatto sono puniti dal Codice Penale (art. 476 e seguenti, in particolare artt. 482 e 489).

MODULI E INFORMAZIONI UTILI
Il modulo della domanda, la Nota Informativa e gli articoli del Codice della Strada qui citati, si possono ritirare direttamente all’Ufficio Permessi oppure scaricarli da questa pagina (vedi "Documenti scaricabili", più sotto).


Per inviare un'email all'Ufficio Permessi: plts.permessi@comune.trieste.it
Requisiti richiesti può fare domanda chi gestisce un'attività di servizio pubblico, soccorso, vigilanza, trasporto valori, pubblica sicurezza.
Documenti da presentare Domanda redatta su carta da bollo e allegati (vedi informazioni generali)
Entro quale termine Nessuno
Dove andare Polizia Locale, Ufficio Permessi, via Revoltella 35, piano terra
A chi rivolgersi i.a. Fulvia Balestra - i.a. Giovanna Bonanno - i.a. Patrizia Tenente - i.a. Mirko Turcovich
In quale orario Lunedì: 9-10.30 e 14-15; Martedì: 9-10.30; Mercoledì: 14-15; Giovedì e Venerdì: 11.45-13.15
Telefono 040.675.7706, 040.675.7707, 040.675.7708
Casella di posta elettronica cui presentare l'istanza (per i procedimenti a istanza di parte) l'istanza (regolarmente bollata) può essere presentata via amil al seguente indirizzo: email plts.permessi@comune.trieste.it (la documentazione in originale andrà poi presentata allo sportello all'atto della consegna del permesso)
Tempi massimi di conclusione
Per attività dell'Amministrazione Comunale 30 giorni
Per attività di altri enti competenti 0 giorni
Tempo complessivo per la definizione del procedimento 30 giorni
Normativa di riferimento Art.7 del Codice della Strada; Delibera giuntale n. 696 dd. 30/03/96
Responsabile del procedimento Dott. Andrea Prodan; email andrea.prodan@comune.trieste.it
Responsabile dell'istruttoria i.a. Fulvia Balestra - i.a. Giovanna Bonanno - i.a. Patrizia Tenente - i.a. Mirko Turcovich
Responsabile dell'adozione del provvedimento finale (se diverso)
Telefono 040.675.7524
Struttura competente Polizia Locale Sicurezza e Protezione Civile, Protezione Civile e Servizio Amministrativo, -
Possibilità di concludere il procedimento con il silenzio-assenso dell'amministrazione o possibilità di sostituire il provvedimento con una dichiarazione In caso di esito positivo il procedimento si conclude con il rilascio del permesso. In caso di esito negativo viene emesso un provvedimento di diniego.
Eventuali link per i servizi on-line
Modalità per effettuare i pagamenti a favore del Comune Versamento su conto corrente postale codice IBAN: IT47F0760102200000000230342 intestato a: POLIZIA MUNICIPALE UFFICIO CONTRAVVENZIONI, nella causale indicare "Ufficio Permessi"
Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo cui rivolgersi in caso di inerzia Dott. Paolo Jerman - paolo.jerman@comune.trieste.it
Modalità per attivare tale potere Istanza scritta e motivata con cui si segnala l'inerzia utilizzando il modulo in allegato
Telefono del soggetto che detiene il potere sostitutivo 040.6757513
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, a favore degli interessati, nel corso del procedimento, nei confronti del provvedimento finale o nei casi di adozione oltre il termine di conclusione e i modi per attivarli In caso di diniego: - istanza motivata di riesame presentabile al Direttore del Servizio Protezione Civile e Servizio Amministrazione dell'Area Polizia Locale, Sicurezza e protezione Civile; - ricorso, entro 30 giorni, al Tribunale Amministrativo Regionale; - in alternativa al ricorso al , ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni
Eventuali risultati delle indagini di customer satisfaction condotte sulla qualità dei servizi erogati
Note: Il procedimento è stato creato / modificato l'ultima volta il 31/8/2017 alle ore 12:22
Documenti
scaricabili
    737_CodiceStrada_7_157_158.pdf
    737_NotaInformativa_art7.pdf
    737_Domanda_TransitoFermata.pdf
 
[ torna al pannello di ricerca ]    [ torna all'elenco dei procedimenti ]
distanziatore
Stampa