Rete civica di Trieste   procedimenti

Logo del comune di Trieste

Comune di Trieste
Ufficio Relazioni con il Pubblico
piazza Unità d'Italia, 4

Stampa stampa

  Richiesta di subentrare nella titolarità di una concessione demaniale marittima
Evento della vita
Informazioni generali Il Comune di Trieste è competente, in base a quanto previsto dalla legge regionale n.22/2006, al rilascio delle concessioni demaniali marittime per il tratto di costa che va dalle foci del Boveto ai Filtri di Aurisina.
Può accadere che il concessionario intenda , a norma dell'art.46 del Codice della navigazione, sostituire altri nel godimento della concessione. In tal caso la persona interessata presenta al Comune di Trieste la richiesta di rinuncia a favore di altro soggetto che contestualmente presenta l'istanza di subentro.
La richiesta del subentrante - corredata di bollo - deve comprendere:
riferimento alla concessione comprensivo di numero e data
dati anagrafici del subentrante e, qualora si tratti di attivita imprenditoriale o sportivo ricreativa i riferimenti alla ditta individuale o alla società o all'associazione sportiva.

La richiesta deve essere controfirmata sia dal rinunciante sia dal soggetto che chiede il subentro e allegare copia delle carte d' identità.
In alternativa si possono presentare due istanze separate purchè corredate di tutti i documenti suindicati

Viene di seguito svolta una prima verifica da parte dell’Ufficio volta a valutare la possibilità di procedere all'esame dell’istanza. Qualora la richiesta risultasse manifestamente irricevibile, l'ufficio ne dà comunicazione con provvedimento espresso redatto in forma semplificata.


Una volta accertata la completezza della richiesta, l'Ufficio procede alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Friuli Venezia Giulia dell’istanza, allo scopo di accertare se vi sono altri soggetti interessati alla concessione del medesimo bene.
Se entro il termine di 20 giorni dalla pubblicazione sul BUR vengono ricevute altre manifestazioni di interesse, viene svolta una procedura ad evidenza pubblica per selezionare il concessionario, ai sensi di quanto previsto dalla legge regionale n.22/2006, art. 9.

Se non si riscontrano ulteriori manifestazioni di interesse, l'Ufficio invia alla persona richiedente uno schema di contratto nel quale sono elencate le condizioni e gli obblighi connessi alla concessione del bene, con la richiesta di comunicarne la formale accettazione. Segue l’adozione della determinazione dirigenziale di approvazione dell’atto di concessione e la successiva trasmissione della pratica al Servizio Contratti del Comune di Trieste, che provvederà alla stipula del contratto-concessione.
Requisiti richiesti nessuno
Documenti da presentare Istanza in bollo corredata da: riferimento alla concessione comprensivo di numero e data dati anagrafici del subentrante e, qualora si tratti di attivita imprenditoriale o sportivo ricreativa, i riferimenti alla ditta individuale o alla società o all'associazione sportiva. La richiesta deve essere controfirmata sia dal rinunciante sia dal soggetto che chiede il subentro e allegare copia delle carte d' identità. In alternativa si possono presentare due istanze separate purchè corredate di tutti i documenti suindicati
Entro quale termine
Dove andare Passo Costanzi 1 - st. 31
A chi rivolgersi dott.ssa Paola Bortolotti
In quale orario dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12
Telefono 040 6758248
Casella di posta elettronica cui presentare l'istanza (per i procedimenti a istanza di parte)
Tempi massimi di conclusione
Per attività dell'Amministrazione Comunale 0 giorni
Per attività di altri enti competenti 0 giorni
Tempo complessivo per la definizione del procedimento 150 giorni
Normativa di riferimento L.R. 13 novembre 2006, n. 22. Norme in materia di demanio marittimo con finalità turistico-ricreativa e modifica alla L.R. 16/2002 in materia di difesa del suolo e di demanio idrico. R.D. 30 marzo 1942, n. 327. Approvazione del testo definitivo del codice della navigazione D.P.R. 15 febbraio 1952, n. 328. Approvazione del regolamento per l'esecuzione del Codice della navigazione (Navigazione Marittima) Decreto del Presidente della Regione F.V.G. Del 9 ottobre 2007 n. 320/Pres. Approvazione del Piano di Utilizzazione del Demanio Marittimo avente finalità turistico -ricreativa di cui alla Legge Regionale 13 novembre 2006 n. 22.
Responsabile del procedimento dott.ssa Rossana Zagaria 040 6754329
Responsabile dell'istruttoria dott.ssa Paola Bortolotti
Responsabile dell'adozione del provvedimento finale (se diverso) dott.ssa Maria Giovanna Ghirardi
Telefono 0406758248
Struttura competente Servizi Generali, Gestione Patrimonio Immobiliare, -
Possibilità di concludere il procedimento con il silenzio-assenso dell'amministrazione o possibilità di sostituire il provvedimento con una dichiarazione
Eventuali link per i servizi on-line
Modalità per effettuare i pagamenti a favore del Comune
Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo cui rivolgersi in caso di inerzia dott. Walter Cossutta
Modalità per attivare tale potere Istanza scritta e motivata con cui si segnala l'inerzia utilizzando il modulo in allegato
Telefono del soggetto che detiene il potere sostitutivo 040.6754400
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, a favore degli interessati, nel corso del procedimento, nei confronti del provvedimento finale o nei casi di adozione oltre il termine di conclusione e i modi per attivarli Avverso il provvedimento finale è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale da presentarsi entro 60 giorni, oppure, in via alternativa, al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, dalla ricezione/pubblicazione all'Albo Pretorio della determinazione dirigenziale che approva la concessione.
Eventuali risultati delle indagini di customer satisfaction condotte sulla qualità dei servizi erogati
Note: Il procedimento è stato creato / modificato l'ultima volta il 3/7/2018 alle ore 16:02
Documenti
scaricabili
 
[ torna al pannello di ricerca ]    [ torna all'elenco dei procedimenti ]
distanziatore
Stampa