Rete civica di Trieste   procedimenti

Logo del comune di Trieste

Comune di Trieste
Ufficio Relazioni con il Pubblico
piazza Unità d'Italia, 4

Stampa stampa

  TARES - Accertamento evasione totale o parziale
Evento della vita Pagare le tasse
Informazioni generali L'accertamento è l'atto che viene notificato al cittadino quando, a seguito di verifiche, emerge l'EVASIONE TOTALE o PARZIALE del Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (Tares).L'atto conterrà l'ammontare del tributo, le sanzioni e gli interessi.Il cittadino può:
- ACCETTARE l'atto (in termine tecnico "adesione")pagando entro 60 giorni dalla notifica l'importo ridotto;
- CHIEDERE la riforma totale o parziale presentandosi agli uffici;
- NON ACCETTARE ed impugnare l'atto (entro 60 giorni) alla Commissione Tributaria Provinciale di Trieste.
Il ricorso è uno strumento che consente al contribuente di contestare gli elementi contenuti nell'avviso di accertamento se li ritiene infondati e illegittimi. Il ricorso si presenta alla Commissione Tributaria Provinciale di Trieste ed al Comune di Trieste nelle forme e nei modi previsti dal D.lgs. 546/92.I termini per l'attivazione del ricorso sono i seguenti:a) 60 giorni dal ricevimento dell'avviso per la proposizione del ricorso da inoltrare a mezzo consegna diretta, o spedizione, o notifica, al Comune b) 30 giorni dalla data della proposizione del ricorso per la costituzione in giudizio mediante deposito di una copia del ricorso, già inoltrato in Comune, alla Commissione Tributaria Provinciale di via S. Anastasio 12.Solo per le controversie riguardanti tributi d'imposta INFERIORI ad Euro 3.000,00 il contribuente può stare in giudizio senza assistenza tecnica. Se l'ammontare del tributo in contestazione SUPERA questa cifra è d'obbligo l'assistenza di un difensore abilitato (D.Lgs. 546/92, art 12, c. 5). Per le controversie di valore non superiore a ventimila euro, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell'ammontare della pretesa (vedi anche la scheda TARSU/TARES/TARI – reclamo e mediazione).
L'autotutela è uno strumento che consente al contribuente, oltre i 60 giorni dalla notifica dell'avviso di accertamento, di chiedere un riesame o un annullamento dell'avviso di accertamento qualora in esso rilevi inesattezze e le dimostri. In tal caso può chiedere al Comune di correggere o annullare il proprio atto.
Nota: la richiesta di riesame o annullamento in autotutela non sospende i termini per il ricorso.
Se il cittadino tace, l'atto produce i suoi effetti e non si hanno riduzioni. Nel caso invece di adesione, si beneficia dell'abbattimento delle sanzioni.
Requisiti richiesti /
Documenti da presentare Nel caso di contestazione, tutti quelli ritenuti utili (planimetrie, copie di contratti di compravendita ecc.)
Entro quale termine 60 giorni dalla notifica dell'avviso di accertamento
Dove andare via Genova 6
A chi rivolgersi all'ufficio indicato nell'atto di accertamento
In quale orario solo su appuntamento
Telefono indicato nell'atto di accertamento
Casella di posta elettronica cui presentare l'istanza (per i procedimenti a istanza di parte)
Tempi massimi di conclusione
Per attività dell'Amministrazione Comunale 0 giorni
Per attività di altri enti competenti 0 giorni
Tempo complessivo per la definizione del procedimento 0 giorni
Normativa di riferimento Decreto Legge 6 dicembre 2011 n° 201, art.14, convertito dalla Legge 22 dicembre 2011, n° 214 e succ. mod. Decreto Legislativo 18 dicembre 1997, n° 471, art. 13, Legge 27 dicembre 2006, n° 296, Regolamento Comunale della TARES e Regolamento Generale delle Entrate del Comune di Trieste
Responsabile del procedimento Vincenzo Di Maggio e Donatella Di Candia
Responsabile dell'istruttoria Tullio Kern - Salvatore Malpiede - Gabriella Scafa - Antonella Campestrini - Rossella Rossoni -Adamo Danila - Chiandetti Roberta - Cotognini Stefania - Fontanot Rossella - Lagioia Elisabetta - Marega Eleonora - Medessi Elettra - Samardzic Ivka - Serplini Barbara - Morales Lucy - Mauro Elisabetta - Florit Michela - Ranzato Alessandra - Fermo Aaron
Responsabile dell'adozione del provvedimento finale (se diverso)
Telefono 040 6754826 - 040 6754825 - 040 6758264 - 040 6754829 - 040 6754717 - 0403223711 - 800 800880
Struttura competente Servizi Finaziari, Tributi e Partecipazioni Societarie, TARI, TARES e TARSU, -
Possibilità di concludere il procedimento con il silenzio-assenso dell'amministrazione o possibilità di sostituire il provvedimento con una dichiarazione
Eventuali link per i servizi on-line
Modalità per effettuare i pagamenti a favore del Comune Modello F24
Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo cui rivolgersi in caso di inerzia Vincenzo Di Maggio
Modalità per attivare tale potere Istanza scritta e motivata con cui si segnala l'inerzia utilizzando il modulo in allegato
Telefono del soggetto che detiene il potere sostitutivo e-mail: dimaggio@comune.trieste.it ; telefono: 040 6754174
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, a favore degli interessati, nel corso del procedimento, nei confronti del provvedimento finale o nei casi di adozione oltre il termine di conclusione e i modi per attivarli Adesione, rettifica, annullamento. Autotutela. Ricorso dinanzi la Commissione Tributaria Provinciale e Regionale.
Eventuali risultati delle indagini di customer satisfaction condotte sulla qualità dei servizi erogati
Note: Il procedimento è stato creato / modificato l'ultima volta il 24/3/2017 alle ore 11:04
Documenti
scaricabili
 
Documenti condivisi Carta dei Servizi di Esatto S.p.A.    CARTA_SERVIZI_ESATTO_2010.pdf
 
[ torna al pannello di ricerca ]    [ torna all'elenco dei procedimenti ]
distanziatore
Stampa