Rete civica di Trieste   procedimenti

Logo del comune di Trieste

Comune di Trieste
Ufficio Relazioni con il Pubblico
piazza Unità d'Italia, 4

Stampa stampa

  Richiesta di certificazione di abitabilità di immobili già costruiti (finalizzata alla vendita dell’immobile di proprietà, all’erogazione di mutuo bancario, di contributo regionale prima casa L.R. 6/2003, di mutui ipotecari per iscritti all’INPS, ecc.)
Evento della vita Essere cittadino
Informazioni generali Il cittadino che necessita della certificazione di abitabilità di immobili già costruiti - finalizzata alla vendita dell’immobile di proprietà, all’erogazione di mutuo bancario, di contributo regionale prima casa LR 6/2003, di mutui ipotecari per iscritti all’INPS, ecc. - deve rivolgersi all’Archivio Tecnico del Comune di Trieste, situato in Passo Costanzi, 2, VI piano, stanza 618, esclusivamente previo appuntamento il lunedì, martedì, giovedì e venerdì, il mercoledì dalle 14.30-15.30 (14.15-15.15) con accesso regolato da un elimina code attivo negli orari indicati fra le parentesi( ).
L’Archivio Tecnico rilascerà gli estremi di esibito e/o protocollo e le relative date di riferimento del certificato di abitabilità. Tali dati dovranno essere riportati nella richiesta di accesso formale a documenti amministrativi indirizzata all’Archivio Generale del Comune di Trieste, che dovrà essere redatta utilizzando preferibilmente il modello allegato (v. documenti scaricabili) e spedita con una delle seguenti modalità: per posta ordinaria, via fax (040 675 4907), tramite e-mail all'indirizzo PEC comune.trieste@certgov.fvg.it o consegnata direttamente all’Ufficio Accettazione Atti del Protocollo Generale, via Punta del Forno 2, pianoterra, stanza 2 (da lunedì a venerdì 8.30-12.30, lunedì e mercoledì anche 14-16.30).
Al posto del rilascio della copia conforme della certificazione di abitabilità, l’Archivio Generale invierà direttamente al cittadino - tramite e-mail o via posta ordinaria - una nota nella quale si indicano gli estremi dell’atto con il quale è stata concessa l’abitabilità all’edificio. Tali dati consentono al cittadino di dimostrare in qualsiasi circostanza l’avvenuto rilascio di detto documento e possono essere quindi utilizzati per compilare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio che può essere resa - in luogo della presentazione di copia (originale o conforme) del certificato di abitabilità -all’ente o istituto richiedente.
Il cittadino può anche consegnare una copia della nota ricevuta assieme ad una dichiarazione sostitutiva di conformità di copia (vedi allegato). In questo modo conserverà la comunicazione originale per poterla esibire, ad esempio, in caso di stipula di contratto di locazione o compravendita.
Identica procedura va seguita anche nel caso in cui la richiesta di certificazione di abitabilità venga fatta direttamente da parte di notai o altri professionisti (ingegneri, architetti, geometri, periti), ai quali sono stati conferiti specifici incarichi. In questo caso la richiesta va compilata con i dati del professionista o titolare dello studio che ha ricevuto l’incarico dal “diretto interessato” (di solito il proprietario dell’immobile, il locatario, oppure il titolare di un contratto preliminare d’acquisto, ecc.) e deve essere sottoscritta dal professionista stesso, e non da collaboratori dello studio. In tal caso alla domanda va sempre allegato l’atto di delega o incarico ricevuto sottoscritto dal diretto interessato e accompagnato dai documenti d’identità validi del delegato e del delegante.
Requisiti richiesti la richiesta di certificazione di abitabilità può essere fatta da un cittadino in qualità di: diretto interessato (proprietario dell'immobile, locatario, acquirente in possesso di contratto preliminare d'acquisto); incaricato (notaio, tecnico, amministratore dello stabile, titolare di agenzia immobiliare); delegato; procuratore, tutore, amministratore di sostegno
Documenti da presentare richiesta di accesso formale a documenti amministrativi indirizzata all’Archivio Generale del Comune di Trieste e redatta utilizzando preferibilmente il modello allegato con copia completa e leggibile di un documento d'identità; eventuali incarichi, deleghe, procure, ecc.
Entro quale termine
Dove andare la richiesta si consegna all’Ufficio Accettazione Atti del Protocollo Generale, via Punta del Forno 2, pianoterra, stanza 2, (da lunedì a venerdì 8.30-12.30, lunedì e mercoledì anche 14-16.30)
A chi rivolgersi per informazioni ci si può rivolgere all’URP (via Procureria 2A, e-mail urp@comune.trieste.it) o all’Archivio Generale (Maria Grazia Ivis, via Punta del Forno 2, pianoterra, infopoint, e-mail archiviogenerale@comune.trieste.it)
In quale orario URP: da lunedì a venerdì 9-12.30, lunedì e mercoledì anche 14.30-17; Archivio Generale: da lunedì a venerdì 9-12.30, lunedì e mercoledì anche 14-17.
Telefono URP 040 6754850; Archivio Generale 040 675 4393
Casella di posta elettronica cui presentare l'istanza (per i procedimenti a istanza di parte) PEC: comune.trieste@certgov.fvg.it
Tempi massimi di conclusione
Per attività dell'Amministrazione Comunale 0 giorni
Per attività di altri enti competenti 0 giorni
Tempo complessivo per la definizione del procedimento 30 giorni
Normativa di riferimento L. 241/1990 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi e successive modifiche e integrazioni, D.P.R. 184/2006 Regolamento recante disciplina in materia di accesso ai documenti amministrativi, D.Lgs. 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali, D.M. 20.04.2005 Decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali recante indirizzi, criteri e modalità per la riproduzione di beni culturali; Regolamento comunale per l’esercizio dei diritti di informazione e di accesso, Regolamento dell’Archivio Generale del Comune di Trieste
Responsabile del procedimento dott.ssa Barbara Bigi
Responsabile dell'istruttoria dott.ssa Barbara Bigi
Responsabile dell'adozione del provvedimento finale (se diverso)
Telefono 040 6758015
Struttura competente Servizi di Amministrazione, Appalti, Contratti e Affari Generali, -
Possibilità di concludere il procedimento con il silenzio-assenso dell'amministrazione o possibilità di sostituire il provvedimento con una dichiarazione
Eventuali link per i servizi on-line -
Modalità per effettuare i pagamenti a favore del Comune Non sono richiesti pagamenti
Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo cui rivolgersi in caso di inerzia dott. Walter Cossutta
Modalità per attivare tale potere Istanza scritta e motivata con cui si segnala l'inerzia utilizzando il modulo in allegato
Telefono del soggetto che detiene il potere sostitutivo 040 675 4440
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, a favore degli interessati, nel corso del procedimento, nei confronti del provvedimento finale o nei casi di adozione oltre il termine di conclusione e i modi per attivarli
Eventuali risultati delle indagini di customer satisfaction condotte sulla qualità dei servizi erogati
Note: Il procedimento è stato creato / modificato l'ultima volta il 31/1/2017 alle ore 14:28
Documenti
scaricabili
richiesta di accesso formale ai documenti amministrativi    1229_richiesta_formale_ago_2014.pdf
delega    1229_delega_ago_2014.pdf
dichiarazione sostitutiva di conformità di copia    1229_dich_conformita_copia.pdf
 
[ torna al pannello di ricerca ]    [ torna all'elenco dei procedimenti ]
distanziatore
Stampa