Rete civica di Trieste   procedimenti

Logo del comune di Trieste

Comune di Trieste
Ufficio Relazioni con il Pubblico
piazza Unità d'Italia, 4

Stampa stampa

  Permessi: giornalisti e testate giornalistiche
Evento della vita Muoversi con un mezzo di trasporto
Informazioni generali Il permesso di circolazione e di sosta operativa in deroga ai divieti disposti dall'articolo 7 del Codice della Strada può essere concesso alle seguenti categorie:
1) giornalisti professionisti regolarmente iscritti all'Ordine e che svolgono effettivamente servizi di cronaca a Trieste;
2) giornalisti non professionisti iscritti nell"Elenco Speciale" che esercitano la propria attività a Trieste;
3) le testate giornalistiche o audio-televisive con sede a Trieste;
4) le testate giornalistiche o audio-televisive con sede periferica a Trieste o la cui attività viene esercitata con continuità a Trieste.

DIVIETI
Restano validi i divieti:
- di sosta imposti dagli articoli 157 e 158 del Codice della Strada (vedi, più sotto in Documenti scaricabili, CodiceStrada_7_157_158)
- di sosta e circolazione nelle Aree Pedonali Urbane (APU) e nelle corsie riservate ai mezzi pubblici;
- di sosta e fermata evidenziata dal cartello "divieto di fermata".

La sosta deve durare al massimo 3 ore.

I permessi riguardano SOLO LE AUTOVETTURE, non i motocicli.

DOMANDA
(moduli più sotto in Documenti scaricabili - giornalisti e testate -)
Il modulo della domanda, compilato e COMPLETO DI MARCA DA BOLLO da 16 €, può essere inviato per posta o consegnato direttamente all'Ufficio Permessi.

DOCUMENTI DAL ALLEGARE ALLA DOMANDA.

Per i GIORNALISTI (categorie 1 e 2):

* fotocopia fronte-retro della carta di circolazione del veicolo (la domanda può riguardare anche un secondo veicolo);
* fotocopia fronte/retro della carta d'identità del richiedente.

Per le TESTATE GIORNALISTICHE o AUDIO-TELEVISIVE (categorie 3 e 4):

* fotocopia fronte/retro della carta d'identità del direttore della testata.
Le testate con sede a Trieste (categoria 3) possono ottenere al massimo 6 permessi;
Le testate con sede periferica a Trieste (categoria 4) possono ottenere al massimo 2 permessi.


AL RITIRO DEL PERMESSO occorre presentarsi all'Ufficio Permessi con:

* la RICEVUTA (in originale) dell'avvenuto pagamento di 33 € mediante:
bollettino di c/c postale n. 230342 intestato a Comune Trieste Corpo Polizia Municipale Ufficio Contravvenzioni, Servizio Tesoreria, via Revoltella n° 35, 34139 Trieste causale "Ufficio Permessi";
oppure
bonifico bancario codice IBAN:IT47F0760102200000000230342
codice BIC/SWIFT (per l'estero):BPPIITRRXXX
intestato a Comune Trieste Corpo Polizia Municipale Ufficio Contravvenzioni, Servizio Tesoreria, via Revoltella n° 35, 34139 Trieste

* MARCA DA BOLLO da 16 € per ogni permesso rilasciato;

* 0,52 € in CONTANTI per ogni permesso rilasciato (diritti di segreteria);

* il PERMESSO SCADUTO.


Il permesso VALE UN ANNO dalla data del rilascio.


Il pagamento si effettua al momento del RITIRO del permesso, NON alla consegna della domanda.


NELLA SEZIONE "DOCUMENTI SCARICABILI":
- raccomandiamo di leggere le modalità di utilizzo del permesso (info T&G.pdf);
- modulo richiesta per giornalisti (giornalisti.pdf);
- modulo richiesta per testate giornalistiche (testate.pdf);
- testo degli articoli 7, 157 e 158 del Codice della Strada (CodiceStrada_7_157_158.pdf).


Per inviare un'email all'Ufficio Permessi: plts.permessi@comune.trieste.it
Requisiti richiesti appartenere ad una delle 4 categorie elencate in Informazioni generali
Documenti da presentare vedi "Informazioni generali"
Entro quale termine nessuno
Dove andare Comune di Trieste - Polizia Locale - Ufficio Permessi ; via Revoltella 35, piano terra
A chi rivolgersi i.a. Fulvia Balestra - i.a. Giovanna Bonanno - i.a. Mirko Turcovich
In quale orario lunedì e martedì 9-10.30; lunedì e mercoledì 14-15; giovedì e venerdì 11.45-13.15
Telefono 040.675.7706, 040.675.7707, 040.675.7708
Casella di posta elettronica cui presentare l'istanza (per i procedimenti a istanza di parte) L'istanza (regolarmente bollata) può essere presentata via mail all'indirizzo: email plts.permessi@comune.trieste.it (la documentazione in originale andrà poi presentata allo sportello all'atto della consegna del permesso)
Tempi massimi di conclusione
Per attività dell'Amministrazione Comunale 30 giorni
Per attività di altri enti competenti 0 giorni
Tempo complessivo per la definizione del procedimento 0 giorni
Normativa di riferimento Codice della Strada, art.7, comma 4; Ordinanza comunale prot. n. 01-37487/8/01/8 del 16.1.2001
Responsabile del procedimento Dott. Andrea Prodan; email andrea.prodan@comune.trieste.it
Responsabile dell'istruttoria i.a. Fulvia Balestra - i.a. Giovanna Bonanno - i.a. Mirko Turcovich
Responsabile dell'adozione del provvedimento finale (se diverso)
Telefono 040.675.7524
Struttura competente Polizia Locale Sicurezza e Protezione Civile, Protezione Civile e Servizio Amministrativo, -
Possibilità di concludere il procedimento con il silenzio-assenso dell'amministrazione o possibilità di sostituire il provvedimento con una dichiarazione In caso di esito positivo il procedimento si conclude con il rilascio del permesso. In caso di esito negativo viene emesso un provvedimento di diniego.
Eventuali link per i servizi on-line
Modalità per effettuare i pagamenti a favore del Comune Versamento su conto corrente postale codice IBAN: IT47F0760102200000000230342 intestato a: POLIZIA MUNICIPALE UFFICIO CONTRAVVENZIONI. Nella causa indicare “Ufficio Permessi”.
Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo cui rivolgersi in caso di inerzia Dott. Paolo Jerman - paolo.jerman@comune.trieste.it
Modalità per attivare tale potere Istanza scritta e motivata con cui si segnala l'inerzia utilizzando il modulo in allegato
Telefono del soggetto che detiene il potere sostitutivo 040.6757513
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, a favore degli interessati, nel corso del procedimento, nei confronti del provvedimento finale o nei casi di adozione oltre il termine di conclusione e i modi per attivarli In caso di diniego - istanza motivata di riesame presentabile al Direttore del Servizio Protezione Civile e Servizio Amministrazione dell'Area Polizia Locale, Sicurezza e protezione Civile; - ricorso, entro 30 giorni, al Tribunale Amministrativo Regionale; - in alternativa al ricorso al TAR ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni.
Eventuali risultati delle indagini di customer satisfaction condotte sulla qualità dei servizi erogati
Note: Il procedimento è stato creato / modificato l'ultima volta il 21/6/2018 alle ore 12:29
Documenti
scaricabili
    1224_CodiceStrada_7_157_158.pdf
    1224_info T&G.pdf
    1224_giornalisti.pdf
    1224_testate.pdf
 
[ torna al pannello di ricerca ]    [ torna all'elenco dei procedimenti ]
distanziatore
Stampa