Retecivica del Comune di Trieste
 canale youtube del Comune di Trieste  facebook del Comune di Trieste  twitter del Comune di Trieste indirizzi e contatti  pec  RSS
home  in comune  organi istituzionali  comunicati stampa  urp  centri civici  amministrazione trasparente  come faccio per

I comunicati dell'Ufficio Stampa
del C
OMUNE DI TRIESTE


Trieste, 29/9/2012

GABRIELA FRIEDE, LA CORAGGIOSA ‘ASSISTENTE BAGNINA’ CHE IL 3 AGOSTO HA SALVATO LA VITA A UN UOMO COLTO DA MALORE ALLO STABILIMENTO “ALLA LANTERNA” E’ STATA PREMIATA OGGI DALL’ASSESSORE COMUNALE ALLO SPORT EMILIANO EDERA

Gabriela Friede, la coraggiosa assistente bagnina che il 3 agosto ha salvato la vita a un uomo di 61 anni, colto da malore in mare al Bagno comunale “Alla Lanterna”, è stata oggi premiata con una targa dall’assessore comunale allo Sport Emiliano Edera, circondata dalla squadra che attualmente compone la ‘famiglia’ dello storico stabilimento triestino meglio conosciuto come ‘Pedocìn’: il responsabile Eugenio Bartoluccio, gli assistenti bagnini Antonio, Simone e Massimo (mancava uno di loro, Aaron), gli addetti alla cassa Mauro e Franco e al bar Miriana e Sandro.
“Sono particolarmente felice di consegnare questa riconoscimento che credo tutta la comunità condivida pienamente, in ricordo dell’encomiabile gesto compiuto il 3 agosto da Gabriela Friede nel salvare una vita umana – ha detto l’assessore Edera – con pronto tempismo e generosità”. Gabriella, su invito dell’assessore, ha ricordato quei momenti drammatici: “Ho visto quell’uomo galleggiare a testa in giù nell’acqua, e senza esitare un attimo velocemente mi sono tuffata per raggiungerlo. L’ho riportato a riva, dove assieme ai colleghi abbiamo subito effettuato gli interventi di soccorso e rianimazione. Mi sono sentita una grande responsabilità, ma sono contenta di sapere che si è ripreso”.
26enne originaria di Vicenza, Gabriella vive da quattro anni a Trieste, dove è iscritta alla Facoltà di Biologia dell’Ateneo, un passato da sportiva in pallanuoto, la passione per il mare e infine l’impiego come assistente bagnina che da un anno la lega al “Pedocin”, l’affiatamento con i colleghi e un lavoro che la entusiasma.
Conclusa la stagione estiva – ha assicurato l’assessore Edera - il Bagno “Alla Lanterna” resterà comunque aperto, come gli anni scorsi, anche durante l’inverno.

RF/


distanziatore [torna ai comunicati stampa]