Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 18/2/2014

APPROVATA IERI DALLA GIUNTA MUNICIPALE LA PROPOSTA DI DELIBERA CONSILIARE PER L’”ISTITUZIONE DEL SERVIZIO PER IL DEPOSITO E LA CUSTODIA DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO (DAT)”.


NELL’INTENTO DI RACCOGLIERE E CONSERVARE LE DICHIARAZIONI DI VOLONTÀ DEI CITTADINI SULL’ESSERE SOTTOPOSTI O MENO AI TRATTAMENTI SANITARI NEL MOMENTO IN CUI NON SI SIA PIÙ IN GRADO DI COMUNICARLE AI MEDICI.


IL PROVVEDIMENTO PASSERÀ ORA ALL’ESAME DELLE CIRCOSCRIZIONI E DEL CONSIGLIO COMUNALE

La Giunta Municipale ha approvato nella seduta di ieri (lunedì 17), relatore il Vicesindaco e assessore ai Servizi al Cittadino Fabiana Martini, la proposta di Delibera Consiliare per l’”Istituzione del servizio per il deposito e la custodia delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)”.
L’Esecutivo comunale, con tale provvedimento, intende prendere atto e venire incontro alle richieste espresse da molti cittadini che hanno manifestato in vario modo il desiderio di sottoscrivere dichiarazioni anticipate di volontà sui trattamenti sanitari a cui potrebbe essere sottoposto o meno chi non fosse più in grado di esprimere il proprio consenso o il proprio dissenso informato. Il fine essendo, in sostanza, quello di fornire al medico un elemento per l’individuazione della volontà del paziente in materia di trattamento sanitario anche quando questi non sia più in grado di comunicarla.

Diversi Comuni italiani – come viene rilevato nella stessa Delibera - sono già intervenuti in materia istituendo un servizio di registrazione di tali dichiarazioni di volontà. Recentemente una raccolta di firme è stata presentata alla Presidenza del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia anche nell’intento di richiedere che le suddette dichiarazioni possano venir registrate sulla Carta regionale dei servizi che ha – come noto - funzione di tessera sanitaria elettronica.

Il provvedimento adottato ieri dalla Giunta, che ha pertanto lo scopo, assieme all’annesso Regolamento, di istituire e regolamentare il deposito e la custodia presso il Comune (nello specifico presso l'Ufficio Servizi Generali e Notifiche dell’Area Risorse Umane e Servizi ai Cittadini) delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento – e che si richiama in tal senso anche agli articoli 13 e 32 della Costituzione, alla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea e alla Convenzione sui Diritti Umani e la Biomedicina di Oviedo del 1997 ratificata dal Parlamento Italiano nonché al documento su “Dichiarazioni anticipate di trattamento” del Comitato Nazionale di Bioetica dd. 18 dicembre 2003 (vedi anche testo Delibera e Regolamento allegati) - dovrà ora seguire il consueto iter previsto per le Delibere consiliari, passando per i Consigli Circoscrizionali che saranno chiamati a esprimere il loro parere, quindi per la competente Commissione Consiliare, per giungere infine al voto del Consiglio Comunale, che peraltro aveva già approvato su questo argomento, nel corso del 2012, due specifiche mozioni.

COMTS - FS

Allegati: Delibera [.pdf] ; Regolamento per il deposito e la custodia delle dichiarazioni anticipate di trattamento (DAT) [.pdf]


distanziatoreComunicati stampa