Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 29/10/2013

“NO SCIENCE?NO PARTY. COCKTAIL DI ARTE, SCIENZA E MUSICA” : OTTO APPUNTAMENTI, DA GIOVEDI’ 31 OTTOBRE, A PALAZZO GOPCEVICH, PER L’ORIGINALE CICLO DI ‘APERITIVI SCIENTIFICI’


ORGANIZZATO DAL COMUNE DI TRIESTE-AREA EDUCAZIONE IN COLLABORAZIONE CON L’AREA CULTURA NELL’AMBITO DEL PROTOCOLLO TRIESTE CITTA’ DELLA CONOSCENZA


Scienza, arte, musica e degustazioni. Sono questi gli ingredienti del ciclo di incontri scientifici “No science?No party!”, otto appuntamenti che si terranno, sempre alle ore 18.30, nella Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich (via Rossini 4), a partire da giovedì 31 ottobre, fino a martedì 17 dicembre, organizzati dal Comune di Trieste-Area Educazione, in collaborazione con l’Area Cultura nell’ambito del Protocollo Trieste città della conoscenza realizzato con il contributo di ZKB (Credito Cooperativo del Carso). Un’importante occasione, dopo Next 2013, il Salone Europeo della Ricerca Scientifica, per scoprire da vicino il patrimonio scientifico degli enti di ricerca del territorio.
Il programma degli incontri – che è stato presentato stamane in conferenza stampa dall’assessore comunale all’Educazione, Università e Ricerca Antonella Grim, assieme ai collaboratori dell’iniziativa Erica Costantini, Amanda de Felice e Luca Berti, Andrea Lausi di Elettra Sincrotrone, Anna Triolo dell’ICTP, Rita Verardi del Conservatorio Tartini, il direttore della Sissa Guido Martinelli con Davide Ludovisi, Enrico Tongiorgi, delegato dal Rettore dell’Università di Trieste e Massimo Ramella dell’INAF –è stato elaborato con: Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam, il Conservatorio di Musica G. Tartini, Elettra Sincrotrone Trieste, INAF Osservatorio Astronomico di Trieste, SISSA e Università degli Studi di Trieste, che hanno proposto i temi, i moderatori, e i prestigiosi relatori. Gli interventi artistici sono curati dal Conservatorio di Musica G. Tartini, corso di Musica e Nuove Tecnologie.
Ogni serata sarà l’occasione per presentare un’opera, performance o installazione interattiva multimediale collegata al tema scientifico proposto. La collaborazione con il Conservatorio di Musica G Tartini si estende ulteriormente per parte del programma musicale, che vedrà la realizzazione di intermezzi musicali nel corso delle conversazioni con gli scienziati. Le serate si concluderanno con degustazioni di vini e prodotti tipici locali, a cura di Consorzio di Tutela Vini DOC Friuli Isonzo e Associazione Agrimercato Gorizia e Trieste della Coldiretti delle Province di Trieste e Gorizia. Il tutto per offrire al pubblico un modo piacevole e interessante di trascorrere un paio d’ore a fine giornata in un contesto simpaticamente informale e ricco di stimoli.
Giovedì 31 ottobre: “Un liutaio al sincrotrone”, vale a dire cosa si impara quando si esamina un violino con la luce di elettra) si scoprirà come la luce di sincrotrone possa fornire una descrizione incredibilmente accurata delle condizioni e delle eventuali patologie di materiali come il legno di violini e viole; giovedì 7 novembre: “Fisica medica - benefici e sinergie”: saranno illustrati gli apporti della fisica in campo medico a tutto beneficio dei pazienti; martedì 12 novembre: “Lola corre - quando la musica si muove alla velocità della luce”, i segreti del low latency audio visual streaming system, un sistema che codifica e trasmette in rete, in tempo reale, segnali audio video ad altissima qualità, permettendo a musicisti collocati in luoghi remoti di suonare assieme; martedì 19 novembre: “Neuroscienze del cibo”, in cui si racconterà come essere onnivori offra agli umani una grande grande scelta che tuttavia mette alla prova il nostro sistema cognitivo; martedì 26 novembre: “A proposito di evoluzione - biologia e titoli in borsa”. Discussione sui principali meccanismi che interagiscono con i viventi nell’ambito della moderna concezione dell’evoluzione biologica, mostrando alcune applicazioni alla finanza di algoritmi matematici ispirati all’evoluzione degli esseri viventi; martedì 3 dicembre: “Sostenibile e rinnovabile l’inarrestabile rivoluzione industriale verde” , si saprà come i media e la politica ci bombardano con l'ansia dell'insufficiente crescita economica, mentre l'Italia in realtà vanta delle realtà produttive e tecnologiche che sono all'avanguardia nel panorama della nuova bio-economia mondiale; martedì 10 dicembre: “Le donne vengono da Venere e gli uomini da Marte? Genesi delle - presunte - differenze di genere”, ovvero come le ricerche nell'ambito della cognizione sociale collocano la genesi di tali differenze nel contesto culturale e dimostrano che specifici processi cognitivi contribuiscono a mantenere tali credenze inalterate; infine martedì 17 dicembre, con “Il canto delle stelle: la musica di Margherita Hack”, il calendario autunnale degli aperitivi scientifici si concluderà con un omaggio alla memoria di Margherita Hack trattando un argomento insolito: il fatto che astronomia e musica sono costruzioni astratte ma entrambe originano da un'intensa esperienza sensoriale.

RF/

Per ulteriori informazioni: http://goo.gl/trpwCp
oppure www.triesteconoscenza.it
info: triesteconoscenza@gmail.com


Programma [.pdf]



distanziatoreComunicati stampa