Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 4/5/2012

“VIAGGIARE PER UN SOGNO: OLTRE LE BARRIERE” 2012 : PRESENTATA STAMANE DALL’ASSESSORE LAURA FAMULARI LA TERZA EDIZIONE DEL ‘VIAGGIO-ESEMPIO’ DI PIETRO ROSENWIRTH FONDATORE DELL’ASSOCIAZIONE UMANISTA COL PATROCINIO DEL COMUNE DI TRIESTE


LA PARTENZA IL 1° GIUGNO DAL COLLE DI SAN GIUSTO A BORDO DEL SUO SPECIALE SCOOTER-TRIKE A TRE RUOTE CON TAPPE IN VENTI CITTA’ DELL’EUROPA OCCIDENTALE E CENTRALE ALLO SCOPO DI PROMUOVERE I DIRITTI DELLE PERSONE DISABILI IN TUTTO IL MONDO


“Viaggiare per un sogno: oltre le barriere” 2012, la terza edizione del viaggio di Pietro Rosenwirth, fondatore dell’Associazione Umanista, col patrocinio del Comune di Trieste, è stata presentata stamane dall’assessore alle Politiche Sociali Laura Famulari, assieme al direttore di Area Mauro Silla e alla presenza del consigliere comunale Pietro Faraguna.
Rosenwirth, persona con disabilità motoria, per la terza volta partirà da Trieste, il 1° giugno, inforcando il suo scooter-trike multiadattato, omologato nel 2010, munito di trasmettitore gps, toccando venti città europee (Genova, Monaco, Marsiglia, Barcellona, Valencia, Madrid, Saragozza, Toulouse, Bordeaux, Poitiers, Parigi, Bruxelles, Rotterdam, Amsterdam, Amburgo, Berlino, Praga, Salisburgo, Tarvisio, Lubiana) e macinando circa 10mila chilometri per due mesi, per diffondere in questo ‘viaggio-esempio – come ama definirlo - un messaggio di promozione dei diritti dei disabili in tutto il mondo e in particolare: la non violenza e la non discriminazione; l’ampliamento delle possibilità di cure farmacologiche (ortodosse e alternative); la fornitura di ausili – come ad esempio un mezzo di trasporto ad hoc – per consentire una maggiore libertà di movimento, ma anche di espressione, conoscenza, integrazione.
“Questo viaggio in solitaria, ispirato dal protagonista di “Forrest gump”, segue dopo lunga preparazione gli altri due precedenti, rientrando in un progetto più ampio collegato ad altre iniziative, e vuole essere un richiamo d’attenzione forte verso i media e per tutti coloro, associazioni ed enti, che possono aiutare le persone con disabilità a migliorare la propria qualità di vita – ha spiegato Rosenwirth – E per dimostrare che un diversamente abile, con la necessaria assistenza e la tenacia, può superare tutte le ‘barriere’. Il mio ringraziamento va all’assessore Famulari e all’Amministrazione comunale che in questa occasione importante mi hanno permesso di mettermi in contatto con le Municipalità e le associazioni delle città in cui mi recherò. E grazie al contributo dei finanziatori ufficiali e delle persone che ho contattato su facebook con le loro donazioni da 20 fino a 2000 euro, mettendo in atto una solidarietà genuina che di questi tempi suscita veramente ammirazione”.
L’assessore Famulari ha ricordato l’importanza di questa ‘impresa’ per tutte le persone che come Rosenwirth si battono con dignità per far valere con atti concreti migliori condizioni di vita, ricordando la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (il 13 dicembre 2006) e ratificata dal Parlamento italiano (2009) che mira al riconoscimento di pari opportunità e di non discriminazione assicurando che queste persone possano godere degli stessi diritti e libertà riconosciuti ai normodotati, sulla base degli ordinamenti degli Stati di appartenenza. “Convinta del valore del messaggio di Rosenwirth attraverso il suo viaggio, ha ribadito l’adesione ai principi e alle indicazioni della Convenzione anche da parte del Consiglio Comunale per l’alta rilevanza civile e sociale e la collaborazione dell’Assessorato per la comunicazione istituzionale anche con gli Stati esteri per incentivare le autorità ad accogliere Rosenwirth e agevolarne gli spostamenti. Inoltre egli stesso consegnerà personalmente una copia della Convenzione internazionale in tutte le tappe europee”.
Rosenwirth ha quindi annunciato che il diario di viaggio con tutti gli aggiornamenti quasi in tempo reale, sarà visibile sul rinnovato sito personale www.handytrike.eu, ad opera dell’agenzia Pentagramm, illustrato dal titolare signor Budal e in cui sono contenute oltre la biografia, i contatti, le donazioni, le attività e i link, anche la rassegna stampa e le foto relative ai viaggi e agli eventi promossi dall’associazione.



RF/








distanziatoreComunicati stampa