Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 8/11/2018

L'AMBASCIATORE DEL SUDAFRICA SHIRISH M. SONI RICEVUTO IN MUNICIPIO. ESPRESSO UN FORTE INTERESSE PER NUOVI SCAMBI ECONOMICI E CULTURALI


-


Lungo e intenso incontro oggi in Municipio tra l'Ambasciatore del Sudafrica in Italia Shirish M. Soni, che era accompagnato dal Console onorario a Trieste Leslie S. Ferlat, e l'Assessore comunale Giorgio Rossi, in rappresentanza del Sindaco Dipiazza impossibilitato a intervenire.

Nel corso di un cordiale colloquio, ricco di contenuti ed effettivi motivi di rilevante interesse, svoltosi nel tradizionale Salotto Azzurro, l'Assessore Rossi ha innanzitutto illustrato all'alto diplomatico un ampio profilo storico e geopolitico di Trieste “città ripetutamente toccata dai drammi e dalle lacerazioni del '900, ma, tuttavia, sempre pienamente inserita, nel passato e oggi nuovamente, dopo la caduta della Cortina di Ferro e la successiva apertura dei confini fra i Paesi europei, in quel vasto spazio geo-economico mitteleuropeo di cui fu al centro nell'epoca dell'ex Impero austro-ungarico. Una situazione oggi ripresentatasi e che ci offre ancora una volta delle grandi opportunità di sviluppo che si possono “fisicamente” riassumere – ha proseguito Giorgio Rossi - da un lato nel riuso e riqualificazione dell'area del Porto Vecchio quale sede ideale per importanti iniziative culturali, nautiche, commerciali, imprenditoriali e residenziali al servizio della città, e dall'altro nel potenziamento e sviluppo del Porto Nuovo, specialmente alla luce dell'interesse cinese, ma anche di altri Paesi mediterranei e asiatici, verso una nuova “Via della Seta”.

L'Ambasciatore Soni, dopo aver espresso la più viva attenzione per queste prospettive, ha quindi fortemente sottolineato il grande interesse del Sudafrica verso nuovi e ben più consistenti rapporti con l'Europa, l'Italia, e con Trieste in particolare, stante anche la presenza dei Punti Franchi che il diplomatico ha dichiarato di apprezzare fortemente e di ritenere degli importanti strumenti di lavoro, anche per sviluppare in loco attività e traffici sudafricani. Per contro, l'Ambasciatore ha informato delle interessanti possibilità che il Sudafrica mette a disposizione delle nostre imprese, anche minori o persino piccole, che intendessero investire nel grande Paese dell'Africa australe; e ciò anche mediante appositi finanziamenti statali agevolati, mentre va tenuto pure presente, quale ulteriore buon motivo e possibile 'punto d'appoggio', il dato non irrilevante della nutrita presenza in Sudafrica di cittadini di origine italiana, oggi 60 mila circa, discendenti sia da nostri soldati fatti prigionieri dagli inglesi sui vari fronti africani della Seconda guerra mondiale, sia da emigrati, parecchi dei quali – come a noi ben noto – provenienti proprio dalle terre giuliane, che qui hanno fondato importanti attività oltre che i Circoli Giuliani di appartenenza.

Un ampio interesse è stato perciò reciprocamente “registrato” per i tanti sviluppi che potrebbero agevolmente concretizzarsi e che sia l'Assessore Rossi che l'Ambasciatore Soni hanno concordato potrebbero avere presto un primo avvio a partire dal settore culturale e artistico teatrale, magari organizzando a Trieste un grande evento di presentazione della cultura sudafricana, ad esempio – è stato detto – nel 2019, nella ricorrenza dei 25 anni della costituzione del nuovo Stato sudafricano post-apartheid.

Un gradito scambio di doni ha concluso l'interessante incontro: al diplomatico lo Stemma rosso-alabardato in smalto della Città; da parte dell'illustre ospite, per il Sindaco una pregevole parure di gemelli da camicia e fermacravatta con i colori della bandiera sudafricana, per l'Assessore Rossi un berrettino originale creato in occasione del corrente Centenario della nascita di Nelson Mandela.


COMTS – FS

foto





distanziatoreComunicati stampa