Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 7/11/2018

CIOCCOLATIAMO


DA DOMANI, GIOVEDÌ 8, A DOMENICA 11 NOVEMBRE, IN PIAZZA SANT'ANTONIO NUOVO, L'ATTESA 17° EDIZIONE DELLA FIERA TRIESTINA DEL CIOCCOLATO ARTIGIANALE


Torna anche quest'anno, in Piazza Sant'Antonio Nuovo, “CioccolatiAmo”, la Fiera del cioccolato artigianale, tutta dedicata a quello che i Maya chiamavano “il cibo degli Dei”, sempre molto attesa e apprezzata dai triestini, giunta ormai alla sua 17° edizione.

La manifestazione, che “fisicamente” si concentrerà in un unico punto ovvero in un grande tendone illuminato posto al centro della piazza, avrà la durata di quattro giorni e si aprirà già domani, giovedì 8 novembre, con inaugurazione alle ore 10, per proseguire fino a domenica 11, con orario, tutti i giorni, dalle 9 alle 21 e ingresso libero.

Il “dolcissimo evento”, che già ha riscontrato un ampio successo nelle edizioni precedenti, attraendo immancabilmente numerosissimi visitatori della nostra città e della Regione, ma anche dalle regioni e nazioni vicine oltre che i molti turisti presenti a Trieste, è promosso dall'Agenzia Flash Srl in co-organizzazione con il Comune, e come tale è stato presentato oggi in Municipio dal competente Assessore comunale al Commercio ed Eventi correlati Lorenzo Giorgi e dal titolare della stessa Flash Vincenzo Rovinelli.

Ha introdotto Giorgi, confermando il pieno sostegno dell'Amministrazione a “un'iniziativa che rappresenta uno tra gli appuntamenti gastronomici di più alto livello della nostra città; e che, con la sua capacità, non sempre facile da ottenere in altre occasioni, di riuscire a presentare al pubblico, in un solo luogo e tutte assieme, così tante specialità e succulente particolarità, costituisce un grande motivo di richiamo”.

E a proposito di speciali particolarità è toccato quindi al primo promotore di “CioccolatiAmo” Vincenzo Rovinelli sottolineare come davvero in questi giorni in piazza Sant'Antonio si potrà trovare questa preziosa sostanza espressa e “declinata” in tutti i modi e forme possibili: dal più classico cioccolato fondente a quello bianco, al latte o al gianduia, ripieno e non, con nocciole intere o spezzate; oppure – secondo i gusti più recenti - al peperoncino, allo zenzero, alla cannella o vaniglia; dalle tavolette ai dolci ripieni di cioccolato, dalla cioccolata calda ai ciocco-drink e ai liquori a base di cioccolato e altri numerosi e dolcissimi sapori e aromi. In esposizione e vendita praline e forme artistiche di cioccolato di ogni specie e disegno, spesso simili ad autentiche quanto scherzose opere d'arte (dalle scarpe alle borsette fino ai cellulari di cioccolato!).
“Non ci sarà che l'imbarazzo della scelta”, ha rimarcato Rovinelli, ricordando inoltre come “tutti gli ingredienti e materie prime sono altamente selezionati: le migliori fave di cacao da Sud e Centro America, Africa e Indonesia, le migliori nocciole I.G.P. delle Langhe piemontesi, le migliori mandorle bio di Avola, il miglior farro biologico D.O.P. di Monteleone di Spoleto, gli agrumi di Sicilia, le migliori spezie, il peperoncino dalla Calabria e tutto l’occorrente per ottenere un prodotto artigianale d’eccellenza.”
Particolare attenzione – è stato ancora precisato - verrà riservata poi, anche quest’anno, ai prodotti biologici, vegani e senza glutine che costituiscono una sempre più vasta fetta di mercato. Mentre, anche in questa edizione 2018, seguendo una formula pienamente riuscita nelle passate edizioni, saranno riproposti i seguitissimi laboratori e gli Show Cooking, come pure i laboratori speciali per i bambini che potranno anche partecipare ai Corsi introduttivi dedicati all’ABC del cioccolato, e ancora le mattinate per le scuole e le creazioni artistiche dal vivo, nonché gli incontri con esperti del settore sull’arte dei Maestri cioccolatieri.
A propositi dei quali, Rovinelli ha precisato come nel corso della manifestazione ne interverranno più d'uno e di gran livello: provenienti naturalmente, oltre che da Trieste e dal Friuli, dalle diverse città e regioni italiane (accanto ai più classici perugini, i colleghi di Torino, Brindisi, della Lombardia e del Veneto) ma anche dall’estero, e in particolare dall'Ungheria e, per la prima volta, dall'Istria croata (Parenzo).

“La filosofia alla base dell'amatissima rassegna, che ogni anno richiama migliaia di visitatori anche dall'estero – hanno ancora spiegato gli organizzatori – rimane invariata: il nostro punto di forza è costituito dall'attenzione che da sempre rivolgiamo alla qualità dei produttori, selezionatissimi, che fanno della loro passione e della volontà di ricerca i due ingredienti principali delle proprie ricette.
Particolare attenzione verrà come sempre riservata ai produttori locali – contraddistinti dalle attività artigianali di Trieste e della regione - e al cosiddetto “chilometro zero”, nella filosofia della conservazione e valorizzazione delle tradizioni e dei prodotti e ingredienti di alta qualità del territorio.
Anche quest'anno punteremo sulle famiglie, per le quali abbiamo allestito numerose occasioni di divertimento studiate per i più piccoli. E tutti potranno quotidianamente seguire i laboratori creativi dei Maestri cioccolatieri, imparando a fare la cioccolata e ammirando piccole, ma autentiche opere d’arte scolpite nel cioccolato”.

Appuntamento dunque, da domani a domenica, in piazza Sant'Antonio per degustare tante buone e belle sorprese, le più golose e gustose che ci siano.

Mediapartner sarà la piattaforma web Trieste Cafe sulla quale si potranno seguire tutte le fasi dell'evento, con dirette Facebook e costanti aggiornamenti sul sito.

COMTS - FS

foto

foto


distanziatoreComunicati stampa