Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 2/11/2018

LE CELEBRAZIONI DEGLI STORICI AVVENIMENTI DEL 3 E 4 NOVEMBRE 1918: LE MANIFESTAZIONI COMMEMORATIVE E CULTURALI PROMOSSE DALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI IN CO-ORGANIZZAZIONE CON IL COMUNE DI TRIESTE.


SABATO 3, IL 100° ANNIVERSARIO DELLO SBARCO A TRIESTE: STAFFETTA DEL TRICOLORE, SOLENNE PONTIFICALE DI SAN GIUSTO, ANNULLO POSTALE E, NEL POMERIGGIO, CONCERTO DI FANFARE IN PIAZZA DELL'UNITÀ E PIAZZA DELLA BORSA (DOPO L'AMMAINA BANDIERA DELLE 17).


DOMENICA 4, LE SOLENNI CERIMONIE A REDIPUGLIA E A TRIESTE CON IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. NEL POMERIGGIO, ALLE ORE 17.30, AL RIDOTTO DEL “VERDI”, UN GRAN CONCERTO RIEVOCATIVO DELLA GRANDE GUERRA

Proseguono le celebrazioni indette dall'Associazione Nazionale Bersaglieri per rievocare e festeggiare, particolarmente in questa speciale occasione del Centenario dell'unione di Trieste all'Italia, un anniversario che questo Corpo dell'Esercito sente come particolarmente “proprio”, per gli specifici fatti storici che lo legano a quella “tappa” finale della Grande Guerra con la quale si concluse, in quel 3 Novembre 1918, il processo di unità nazionale italiana.

Dopo le due mostre già aperte (la rassegna fotografica “Trieste nel Centenario” alla Sala Comunale d’Arte di piazza dell'Unità e quella sui cimeli della Grande Guerra nella vicina Sala “Veruda” di Passo Costanzi, che saranno entrambe visitabili fino a domenica 4 novembre) e i due convegni storici tenuti nei giorni scorsi (su “La Battaglia dei Ponti” di Nassirya e sulla figura “mitica” di Enrico Toti, con la presentazione del libretto “Enrico Toti, tra leggenda e storia” edito dalla stessa ANB), l'ampio programma di manifestazioni avrà il suo “clou” domani, sabato 3 Novembre, giornata bersaglieresca per eccellenza, con vari momenti di rievocazione dello storico Sbarco così articolati: alle ore 8 ritrovo degli Staffettisti componenti la Staffetta del Tricolore presso la Stazione Ferroviaria, che si dirigeranno poi verso Piazza dell'Unità per il Saluto al Prefetto e la partecipazione al tradizionale Alzabandiera Solenne della Città di Trieste (ore 8.30) e la successiva partenza verso il Colle di San Giusto dove avranno poi luogo gli Onori ai Caduti (ore 9.30) e la rievocazione storica della prima esposizione del Tricolore sul Campanile di San Giusto (ore 9.40), cui seguirà, alle ore 10, il Solenne pontificale in onore del Santo Patrono della Città, presieduto dall’Arcivescovo mons. Giampaolo Crepaldi, cui presenzierà anche il Sindaco Roberto Dipiazza.
Ancora in mattinata sarà svolto, in piazza della Borsa, dalle ore 8 alle 14, uno speciale annullo postale, mentre nel pomeriggio avrà luogo l’Ammaina bandiera solenne (ore 17) e, a seguire, dalle ore 17.15, l'atteso Concerto di Fanfare (protagoniste quelle dell'11° Reggimento e dei Bersaglieri in congedo di Jesolo), sempre in Piazza dell'Unità e nella vicina piazza della Borsa. A entrambe le cerimonie in piazza dell'Unità (Alza e Ammaina Bandiera) sarà presente per l'Amministrazione municipale l'Assessore Michele Lobianco.

Domenica 4 novembre, quindi, anche i Bersaglieri parteciperanno a Redipuglia alla solenne cerimonia alla presenza del Presidente della Repubblica (ore 10) e dalle ore 11.30 circa in poi (come da programma istituzionale) a Trieste alla Cerimonia ufficiale per il Giorno dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate nel Centenario della Fine della Grande Guerra, sempre alla presenza – come noto - del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Infine, nel pomeriggio di domenica 4, con inizio alle ore 17.30, al Ridotto “Victor de Sabata” del Teatro “Verdi”, l'Associazione Nazionale Bersaglieri proporrà alla cittadinanza, in chiusura delle manifestazioni, il Gran Concerto rievocativo della Grande Guerra “Voci e suoni dalle Trincee”, a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti. “Si tratterà in realtà – come ha precisato il presidente ANB FVG generale Giuseppe Iacca – di un vero e proprio “percorso musicale” a più voci, attraverso il quale, con la partecipazione di quattro attori, due cantanti (una soprano e un baritono), una fanfara bersaglieresca e un coro, si ripercorreranno le diverse tappe, momenti e situazioni dell'”immane conflitto”, dal suo inizio fino alla sua conclusione”.

Da rilevare che le manifestazioni bersaglieresche, organizzate dalla Presidenza Regionale Friuli Venezia Giulia dell'ANB e dalla Sezione “Enrico Toti” di Trieste, vedranno convergere qui per l'occasione “fanti piumati” di ogni parte d'Italia, con la partecipazione, in queste ultime giornate, dell'intero Vertice nazionale dell'Associazione e del Medagliere Nazionale dell'ANB.

Inoltre, un appuntamento particolarmente significativo si terrà anche a Paradiso di Pocenia, in provincia di Udine, località dove ebbe luogo l'ultimo scontro a fuoco della Prima Guerra mondiale sul fronte italiano, cinque minuti prima dell'annuncio dell'armistizio. Scontro con i soldati austro-ungarici che vide ancora una volta protagonisti i Bersaglieri, che qui ebbero gli ultimi Caduti. A ricordo di quell'episodio si svolgerà domani, sabato 3 Novembre, alle ore 14, presso il Monumento al Bersagliere, una rievocazione storica della Battaglia di Paradiso e l'inaugurazione di alcuni cippi dedicati ai Caduti austro-ungarici, in memoria dei nemici di allora; e subito dopo, al Trivio Paradiso, un omaggio ai Caduti presso il primo monumento originariamente a loro dedicato.

Programma della cerimonia ufficiale del 4 Novembre a Trieste, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella


Ordinanza viabilità

COMTS – FS


distanziatoreComunicati stampa