Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 9/10/2018

ULTIMATI I LAVORI ALL'ASILO NIDO SEMI DI MELA DI VIA PAOLO VERONESE.


GLI ASSESSORI BRANDI E LODI RIBADISCONO L'IMPEGNO DELL'AMMINISTRAZIONE PER LA SICUREZZA DELLE SCUOLE COMUNALI


Con un investimento di oltre 150 mila euro l'Amministrazione comunale di Trieste ha portato a termine un nuovo significativo intervento di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza che ha riguardato l'asilo nido “Semi di Mela” di via Paolo Veronese 14.
Questa mattina (martedì 9 ottobre) gli assessori comunali all'Educazione Angela Brandi e ai Lavori pubblici Elisa Lodi -accompagnati dalla direttrice del Servizio Edilizia scolastica arch. Marina Cassin e dall'ingegner Diego Briganti, presente la coordinatrice pedagogica della struttura Tiziana Craievich- hanno fatto un sopralluogo per verificare e prendere atto del positivo intervento portato a termine dal Comune.
I lavori a nido d’ infanzia “Semi di mela – ex casa della Madre e del Bambino ONMI” di via Veronese 14 hanno visto la messa in sicurezza e il ripristino dei solai, con un intervento ha interessato le aule della sezione italiana al piano terra della struttura. Qui si è proceduto con la demolizione del controsoffitto esistente, la realizzazione di uno nuovo con caratteristiche antisfondellamento e la relativa protezione antincendio e la posa di un ulteriore controsoffitto alleggerito. L'intercapedine così realizzata ha consentito il passaggio delle linee dell'impianto di illuminazione e degli impianti speciali. E' stato rifatto completamente l’impianto elettrico delle aule con la posa di nuove lampade con uso della tecnologia a LED, sostituite anche le linee elettriche delle aule e del corridoio. Sono stati istallati anche gli impianti di rilevazione fumi e di allarme antincendio.
“Questa di via Paolo Veronese -ha spiegato l'assessore all'Educazione Angela Brandi- è una struttura storica e vincolata, che risale ai primi anni trenta, opera dell'architetto Nordio, ed è attualmente il più grande nido comunale, con ben 83 bambini ospitati. I lavori portati a termine erano assolutamente necessari ed ora, anche con il prossimo piano delle opere contiamo al suo più completo recupero e alla valorizzazione a beneficio di bambini e famiglie”. Soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore ai Lavori pubblici Elisa Lodi che ha ricordato come “le opere sono state realizzate nel corso del periodo estivo, senza compromettere l'utilizzo e la fruibilità della struttura. L'intervento, del valore di oltre 150 mila euro, rientra nell'ambito di quel più generale piano messo a punto e voluto dal Comune di Trieste a favore della sicurezza delle sedi scolastiche ed educative, che ha già coinvolto una quindicina di strutture comunali in diverse zone della città”.

COMTS-GC

foto

foto


distanziatoreComunicati stampa