Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 12/6/2018

PER LA PRIMA VOLTA A TRIESTE, NELLA SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE, SI E' SVOLTA LA RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE CONI


-


“E' con sincera emozione che oggi accogliamo qui il CONI con i suoi autorevoli rappresentanti che ci fanno onore e ci riempiono d'orgoglio - ha detto il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza porgendo il saluto di benvenuto ai partecipanti alla prima riunione della Giunta Nazionale del CONI a Trieste e nella nostra Regione Friuli Venezia Giulia - .
“Trieste è tra le prime città italiane e vanta un primato eccellente nello sport: dall'impiantistica (con il PalaTrieste-Cesare Rubini, e lo stadio Rocco), ai campi in erba sintetica, al nuovo polo natatorio, a squadre di livello come l'Alma Pallacanestro Trieste e la Triestina calcio. Contiamo poi su grandi eventi, noti in tutto il mondo, come la Barcolana e su campioni che hanno segnato la storia con i loro primati”. Rivolgendosi al presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, presente in aula consiliare assieme al presidente Giovanni Malagò, il Sindaco Dipiazza ha inoltre parlato del 'momento straordinario' che sta vivendo Trieste con la riqualificazione e il rilancio del Porto Vecchio, eccezionale opportunità di crescita e di sviluppo”. “Ringrazio il presidente Malagò per la visita in Regione e l'omaggio al Sacrario di Redipuglia e per l'attenzione e la sensibilità dimostrate. Auspico di poter ospitare ancora i rappresentanti del Coni che con la loro presenza danno lustro alla nostra città e alla nostra Regione”. Il Sindaco ha poi consegnato al presidente Malagò, in segno di stima e amicizia, la targa ufficiale del Comune di Trieste che riproduce l'Alabarda.
Il presidente Fedriga, ringraziando il presidente Malagò ha sottolineato la valenza dello sport per Trieste e per tutto l'ambito regionale: “Questa Regione punta molto sulle attività sportive, soprattutto quelle legate al mare come la vela, con un fortissimo impatto sociale e grande interesse da parte delle istituzioni. Tantissimi gli eventi, in primis la Barcolana che ci fa conoscere in tutto il mondo – ha detto Fedriga -.Investire nello sport è una certezza e in tale senso spero che possa crescere sempre più la collaborazione tra mondo sportivo e istituzioni. Noi ci siamo. Anche con interventi diretti a beneficio di future iniziative”.
“Sono felice di essere oggi a Trieste perchè questa è una terra con un livello di civiltà che contraddistingue in assoluto chi pratica lo sport – ha rilevato il presidente Malagò -, non a caso il Sole 24 Ore ha pubblicato una classifica che le assegna il primo posto quale città più sportiva d'Italia. Ciò dimostra che Trieste lo sport ce l'ha nel dna oltre alla innata caparbietà e alla funzionalità impiantistica. Noi siamo totalmente a disposizione per aiutarla a gestire al meglio ciò che attiene lo sport. Trieste fa la differenza, perchè si capisce che qui, rispetto ad altri luoghi, c'è cuore e molta sincerità”. Malagò ha poi elogiato l'attività all'interno del Coni dei presidenti regionali e il valore di molti campioni che hanno anche saputo passare dall'attività sportiva sul campo all'impegno organizzativo nel Comitato. Tutto ciò contribuisce a far sì che l'Italia si attesti tra i primi dieci Paesi al mondo che pratica il più alto numero di discipline sportive.

Comts/RF

foto

foto


distanziatoreComunicati stampa