Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 27/2/2018

“NAVIGANDO 2018”: PRESENTATO UN AMPIO PROGRAMMA DI INCONTRI DI APPROFONDIMENTO SU TUTTI GLI ASPETTI DELL'ATTIVITÀ MARINARA E DELL'”ANDAR PER MARE”


OLTRE 20 APPUNTAMENTI APERTI A TUTTI, DA QUI A GIUGNO, COME “AVVICINAMENTO” ALLA GRANDE CONFERENZA INTERNAZIONALE “NAV 2018” SULLE NUOVE TECNOLOGIE MARITTIME CHE TORNA A TRIESTE DOPO 30 ANNI


Un calendario davvero nutrito, con oltre 20 pubblici incontri di illustrazione e approfondimento di tutti gli aspetti dell'attività marinara e dell'”andar per mare” - dai fatti storici alle odierne e più avanzate tecnologie nella costruzione dei motori e delle strutture delle navi, dai problemi della sicurezza in mare e nei porti fino ai più innovativi stili di “design” e comfort a bordo delle navi da crociera e dei più prestigiosi megayacht - è stato presentato stamane al Civico Museo del Mare di Campo Marzio in una conferenza stampa cui sono intervenuti l'Assessore comunale allo Sviluppo Economico e Promozione del Territorio e il Segretario regionale del FVG dell'Associazione Italiana di Tecnica Navale-ATENA (nonché attuale segretario nazionale) ing. Vittorio Bucci, anche nella sua veste di docente di Ingegneria Navale al nostro Ateneo; presenti anche il consulente dell'Assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo del Comune Edgardo Bussani e Ubaldo La Monaca in rappresentanza dei numerosi studenti aderenti all'Associazione ATENA.
L'iniziativa, denominata ”Navigando 2018” è infatti frutto della collaborazione instaurata tra il Comune di Trieste, l'Associazione ATENA e il Distretto Tecnologico Cluster Mare FVG, con la co-organizzazione anche della Regione e dell'Università degli Studi di Trieste. Una collaborazione davvero proficua che – come è stato sottolineato oggi – è stata avviata ancora nell'ottobre scorso dall'Amministrazione municipale in carica, con la firma di un'apposita convenzione, nell'intento di dare sempre maggior spazio e far ulteriormente crescere, ma anche facendole sempre meglio conoscere, le molteplici competenze, attività e capacità professionali e imprenditoriali che nel nostro territorio ruotano attorno al rapporto fra Trieste e il mare.

Il programma – che come detto comprenderà più di 20 incontri (vedi elenco dettagliato allegato) – si si dispiegherà in quattro prestigiose sedi cittadine: l'Auditorium del Salone degli Incanti sulle Rive (ex Pescheria), il vicino Auditorium del Museo “Revoltella”, la Sala conferenze del Civico Museo del Mare e uno spazio “aperto” che sarà appositamente allestito nella centralissima piazza della Borsa. Tutti gli incontri, anche quelli più “tecnici” e specialistici ma comunque sempre di alto interesse per le ancor molte persone che in questa città sono e restano appassionate alle problematiche del mare e dei suoi “protagonisti” - uomini e navi -, saranno aperti a tutti gli interessati e in particolare ai giovani e agli studenti.
Ed è proprio ai giovani della nostra città che l'Assessore comunale allo Sviluppo Economico ha rivolto uno speciale appello a partecipare e a interessarsi di questi temi, sottolineando le numerose opportunità anche occupazionali che il mare, nei suoi molteplici aspetti e applicazioni, può ancora riservare a Trieste e ai nostri cittadini.
Un messaggio che l'Assessore ha poi indirizzato anche ai nostri artigiani: anche per questa categoria infatti, i lavori riguardanti barche e navi, da quelli più semplici a quelli di più alta specializzazione e raffinatezza, possono rappresentare un interessantissimo e anche molto proficuo campo di attività. Ma molto spesso proprio questo settore, forse perchè meno conosciuto, viene poco considerato come possibile occasione di lavoro per l'artigiano. E in tal senso l'Assessore ha invitato tutti gli interessati di questa categoria a partecipare all'incontro in calendario già per domani, mercoledì 28 febbraio, alle ore 18, all'Auditorium del Salone degli Incanti, che vedrà Mariateresa Campolongo, ricercatrice in Architettura e Design all’Università degli Studi di Genova, trattare il tema “Vivere a bordo: dalla tradizione ai nuovi scenari dell'interior yacht design”. Saranno proposti diversi spunti di riflessione sul design degli interni di uno yacht di oggi, sulla nuova ricerca di materiali e tecnologie, sui nuovi progettisti che sono anche famosi stilisti di alta moda, archistar e firme prestigiose dell'architettura civile, e su quali potranno essere i futuri scenari in questo particolare e sofisticato settore. Sarà, per chi interverrà, una buona occasione di incontro, aggiornamento, scambio di opinioni e di conoscenze.

L'ingegner Vittorio Bucci, dal canto suo, ha voluto sottolineare l'alta qualità di tutti gli incontri in programma e il grande livello dei relatori, molti di provenienza internazionale. Ricordando infine che le ultime tre giornate (dal 20 al 22 giugno) faranno da corollario alla contemporanea “Conferenza Internazionale NAV 2018” specificamente dedicata alle nuove tecnologie marittime, un evento prestigioso e di grande portata che si svolge con cadenza triennale e che “ritrova” sede nella nostra città dopo 30 anni (si svolgerà alla Stazione Marittima, n.d.r.), grazie al forte impegno di ATENA FVG, stavolta in collaborazione con il Distretto Tecnologico Cluster Mare FVG.


COMTS – FS

foto


distanziatoreComunicati stampa