Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 8/2/2018

CIVICO MUSEO DEL MARE: DOMENICA 11 FEBBRAIO, ALLE 10.30, INCONTRO SU “LA TRATTA DEI CEFALI. IMBARCAZIONI DA PESCA DELL'ALTO ADRIATICO”


-


Domenica 11 febbraio alle ore 10.30, al Civico Museo del Mare di via Campo Marzio 5 si terrà un incontro con visita guidata gratuita a cura del prof. Walter Macovaz dal titolo “La tratta dei cefali. Imbarcazioni da pesca dell'alto Adriatico”

Negli inverni dal 1920 al 1960 circa, nelle insenature della costa triestina e istriana si effettuavano delle grandi pescate di cefali, quando il pesce entrava nelle insenature in cerca di cibo e di acque più calde. Da qui nasce la “tratta”, la possibilità cioè di catturare enormi quantità di pesce con un’unica grande rete. I pescatori circondavano con la rete il banco dei pesci, poi veniva chiusa e tirata a riva. I pesci erano talmente tanti che venivano raccolti con ceste di vimini. In alto mare si pescavano con le “sacaleve” e le “bombine” . Quando il pesce era finalmente imprigionato veniva caricato su chiatte, mentre i carri, a terra, aspettavano a ridosso degli argini pronti a trasportare il pescato nei mercati. Questo veniva misurato a vagoni, ognuno dei quali corrispondeva a 100 quintali. Nel 1953 furono catturati 24 vagoni di pesce.
I cefali del nostro golfo erano molto pregiati e andavano ad arricchire le tavole imbandite del Natale. La memoria della tratta sembra scomparire con i primi anni Sessanta, ma diverse testimonianze la prolungano fino agli anni Settanta.

Comts/RF

foto


distanziatoreComunicati stampa