Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 5/12/2017

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA "NEL MARE DELL'INTIMITÀ. L'ARCHEOLOGIA SUBACQUEA RACCONTA L'ADRIATICO"


LUNEDI’ 11 DICEMBRE, ALLE 11.30, NELLA SALA MULTIMEDIALE - 2° PIANO SEDE DI PRESIDENZA- PALAZZO DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA (INGRESSO DA VIA DELL'OROLOGIO, 1)


Un rosario di racconti, anzi le mille e una notte dell’Adriatico, un libro aperto con le tante storie di uomini e donne che hanno guardato l’Adriatico da una riva o dal ponte di una nave, che lo hanno invocato per placarne le furie o su di esso si sono avventurati alla ricerca di venti propizi, imprese e fortuna su navi spinte in volo dalle vele. 

È questa l'anima di "Nel mare dell'intimità. L'Archeologia subacquea racconta l'Adriatico", la mostra curata da Rita Auriemma, Direttore del Servizio di catalogazione, formazione e ricerca dell'ERPAC - Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione FVG che promuove e organizza l'iniziativa insieme al Comune di Trieste, in collaborazione con Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio del Ministero Beni e Attività Culturali e turismo (MiBACT), del Ministero della Cultura Croato, del Ministero del Turismo Croato, del Ministero della Cultura Sloveno, di Promoturismo Fvg e con il contributo della Fondazione CRTrieste.

Alla conferenza stampa interverranno oltre alla curatrice, Gianni Torrenti, Assessore regionale alla cultura, sport e solidarietà, Giorgio Rossi, Assessore alla cultura, sport, giovani, servizi finanziari del Comune di Trieste, Nevenka Grdinić, console generale della Repubblica di Croazia a Trieste in rappresentanza del Ministero e degli oltre 15 musei croati coinvolti, Franco Juri, direttore del Museo del mare “Sergej Mašera” di Pirano, Tiziana Benussi, Vicepresidente del CdA della Fondazione CRTrieste e altri rappresentanti delle principali Istituzioni coinvolte.

Predrag Matvejević nella sua opera più famosa, Breviario Mediterraneo, scrisse che «il Mediterraneo è il mare della vicinanza, l’Adriatico è il mare dell’intimità». A questa poetica intuizione si ispira il titolo della mostra dedicata alla memoria dello scrittore slavo. La mostra, allestita al Salone degli Incanti, si aprirà al pubblico domenica 17 dicembre 2017. Accompagnata da eventi collaterali, visite guidate e laboratori didattici sarà visitabile fino al 1° maggio 2018. 

Oltre sessanta le Istituzioni culturali coinvolte e 50 gli studiosi che hanno collaborato alla realizzazione della mostra. Provengono da musei dislocati in cinque Paesi europei, e cioè Italia, Croazia, Slovenia, Montenegro e Grecia, gli oltre mille reperti che saranno esposti, per la prima volta tutti assieme, in uno spazio di più di duemila metri quadrati. 


distanziatoreComunicati stampa