Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 5/12/2017

SABATO 16 DICEMBRE “VISITIAMO IL MUNICIPIO” IN EDIZIONE NATALIZIA


L'ASSESSORE TONEL PRESENTA UN APPUNTAMENTO STRAORDINARIO DELL'INIZIATIVA TANTO GRADITA AL PUBBLICO


“Visto il grande successo e apprezzamento riscontrati nelle precedenti edizioni, abbiamo voluto proporre un appuntamento straordinario a ridosso del Natale, sabato 16 dicembre, introducendo interessanti novità, tra cui l'allestimento di un presepe nella Sala del Consiglio e l'occasione del tutto inusuale di ammirare la suggestiva vista di piazza Unità addobbata a festa con gli abeti, le luci e il mercatino – ha detto l'assessore alla Comunicazione Serena Tonel durante la conferenza stampa di presentazione, a cui hanno partecipato anche i rappresentanti dell'Associazione Triestina Amici del Presepio, Castagnaro e Pollanti -. Un'iniziativa realizzata grazie alla collaborazione dell'Associazione Amici del Presepio con i giovani volontari del FAI, e dell'ormai conosciuto e stimato 'cicerone' Maurizio Lorber assieme a dipendenti delle varie aree comunali. Il Comune di Trieste infatti da tempo promuove momenti di incontro con i cittadini e favorisce la partecipazione all'attività pubblica, e in base alle linee di mandato del Sindaco, si propone come “un'interfaccia funzionale e trasparente al servizio di cittadini”, una sorta di “Casa di vetro”, che vuole offrire a cittadini e turisti l'occasione per 'entrare' e scoprire i luoghi rappresentativi per il governo e lo sviluppo della città”. L'iniziativa, inaugurata negli anni Novanta, ha visto nel 2016 un' apprezzata riedizione con il titolo “Porte Aperte in Municipio”. Sono state inoltre effettuate due ulteriori edizioni con il titolo attuale: il 27 maggio 2017 e il 7 ottobre 2017, che hanno registrato il tutto esaurito.
L'evento, coordinato dall'Ufficio Comunicazione - Direzione Generale e Risorse Umane, per le attività preparatorie, servizio di prenotazione e lancio dell'iniziativa, visita guidata didattica, accoglienza, accompagnamento e presidio degli ingressi, prevede l'intervento di personale comunale di: Area Scuola, Educazione, Cultura e Sport, Area Servizi generali, Area Città Territorio e Ambiente, Area Polizia locale, Sicurezza e Protezione Civile.

In occasione del Natale 2017, è prevista una visita guidata in ambienti di particolare interesse, in alcuni casi preclusi al grande pubblico: la Sala del Consiglio, la Galleria dei Sindaci e il Salotto Azzurro, nel Palazzo Municipale, in collaborazione con i volontari del FAI Giovani Friuli Venezia Giulia.
I partecipanti potranno ammirare (e fotografare) dalle finestre della Sala del Consiglio, la Piazza 'vestita a festa' e luccicante con gli abeti e il sottofondo musicale a tema. Sarà inoltre possibile approfondire la tradizione dell'allestimento dei presepi e le attività dell'Associazione Amici del Presepio di Trieste che, come di consueto, allestisce il presepe nella Sala del Consiglio e inoltre mette a disposizione, per l'occasione, un presepe di ambientazione cittadina.
L'evento rappresenta perciò un'opportunità per visitare, forse per la prima volta, la Sala Consiliare, in cui fa bella mostra di sé per importanza artistica e significato la costruzione allegorica della maestosa tela di Cesare Dell'Acqua “La prosperità commerciale di Trieste”, commissionata dal Municipio all'artista nel 1875. “L'opera esalta la città e la sua natura imprenditoriale, centro di scambi e traffici dal nord al Mediterraneo e più lontano ancora fino a toccare l'Estremo Oriente; una comunità attenta alle arti e ai tanti sviluppi della modernità, dai collegamenti ferroviari, alle navi a vapore, al telegrafo – ha spiegato Maurizio Lorber -. Sui pennoni dei pubblici palazzi sventolano i colori dell'Austria mentre la giovane donna che simboleggia Trieste evoca con le sue vesti le antiche origini romane dell'urbe.
Oltre alla Sala Consiliare i cittadini, percorrendo parte della Galleria dei Sindaci dove sono esposti i ritratti dei podestà e di tutti i primi cittadini, potranno visitare il Salotto Azzurro, sala di rappresentanza destinata alle visite istituzionali. Qui, in particolare, sarà possibile osservare l'olio su tela “Allegoria della navigazione”, dipinto da Hans Makart nel 1878 in occasione dei festeggiamenti per le nozze d'argento dell'Imperatore Francesco Giuseppe e della sua consorte Elisabetta. L'opera che celebra il Lloyd austro-ungarico e la navigazione sul Danubio, venne acquistata dal Museo Revoltella nel 1901. Come Dell'Acqua anche il pittore austriaco sviluppa il tema prescelto ricorrendo a una raffigurazione allegorica. Una messinscena affatto insolita per Makart, uno dei più importanti artisti della seconda metà dell'Ottocento, interprete della Vienna imperiale, pittore dal “grandioso storicismo e dalla superba retorica accademica” (Fernando Mazzocca). Tra i ritratti è da ricordare quello di Francesco Hermet, uomo di cultura e teatro, giornalista e assicuratore, vicepresidente del consiglio di Trieste dal 1869 al 1879: in questa veste sostenne con forza la realizzazione del dipinto di Dell'Acqua. Il suo ritratto è opera di un altro importante maestro triestino: Eugenio Scomparini.
Ai visitatori verrà inoltre illustrata una significativa selezione di documenti tratti dall'Archivio Generale, nello specifico alcuni di disegni dedicati alla Sala del Consiglio e al dipinto di Dell'Acqua, i verbali e la corrispondenza relativi all'opera e i volumi volti a illustrare la Piazza Grande, ora dell'Unità d'Italia.
Il funzionario dell'Area Comunicazione Barbara Borsi ha quindi illustrato le modalità di prenotazione delle visite: l'evento, totalmente gratuito, previsto per sabato 16 dicembre, con inizio dalle ore 16.00 richiede la prenotazione obbligatoria, gratuita, che si potrà effettuare online, tramite il sistema Eventbrite, o di persona presso lo sportello dell'URP- Via della Procureria 2/A -, a partire da mercoledì 6 dicembre fino al 14 dicembre, - e fino all'esaurimento dei posti disponibili - il mercoledì con orario 9-12.30/14.30-17; giovedì, venerdì e martedì, dalle ore 9 alle 12.30. In entrambi i casi viene rilasciata una ricevuta attestante la prenotazione e l'orario della visita. Verrà richiesta anche una liberatoria che autorizzi il personale del Comune a fotografare i gruppi durante il percorso.
Inoltre, ogni partecipante sarà omaggiato, a ricordo della giornata, di una brochure dedicata ai dipinti di Cesare Dell'Acqua e di Hans Makart.
Castagnaro ha quindi ricordato che un presepio sarà sistemato anche davanti al Salotto Azzurro, dove saranno illustrate al pubblico le storie dei presepi. Un grande presepio sarà anche collocato in piazza della Borsa fino al 26 dicembre – ha aggiunto -. E' stato promosso anche quest'anno un concorso per il più bel presepio (20esima edizione dal 1987), diviso in tre categorie comprendenti le abitazioni, le scuole primarie e le vetrine dei negozi. La sede dell'Associazione, a Servola (in via dei Giardini 16), vanta una collezione da primato: 900 presepi in esposizione, piccoli e grandi, costruiti con svariati e originali materiali, di cui 3 'meccanici'; 200 presepi realizzati in loco e altri 700 provenienti da collezioni private, oltre a 60 'esportati' anche nella vicina Istria.
Le visite, della durata complessiva indicativa di circa 45 minuti, prevedono la suddivisione dei partecipanti in gruppi secondo la seguente articolazione oraria: ore 16.00 -16.45 I gruppo; ore 17.00 -17.45 II gruppo ; ore 18.00 -18.45 III gruppo
Ogni gruppo sarà formato da non più di 60 persone. I partecipanti, muniti di ricevuta di prenotazione, dovranno presentarsi in Piazza Unità, sotto i portici del Comune, 15 minuti prima dell'orario di accesso loro assegnato.


Comts/RF





distanziatoreComunicati stampa