Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 15/11/2017

PRESENTATA OGGI IN MUNICIPIO LA SERATA-EVENTO DI DOMANI AL “VERDI” CON IL MAESTRO EZIO BOSSO. PRESENTI IL SINDACO DIPIAZZA, L'ASSESSORE TONEL E IL SOPRINTENDENTE PACE.


PER PROMUOVERE IL NOSTRO TEATRO LIRICO COME REALTÀ DI ECCELLENZA MUSICALE E CULTURALE NON SOLO DEL CAPOLUOGO MA AL SERVIZIO DELL'INTERA REGIONE E DELLE SUE REALTÀ ISTITUZIONALI, ECONOMICHE E IMPRENDITORIALI


Promuovere il Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste come realtà di eccellenza musicale e culturale non solo del capoluogo ma per l'intera Regione e nel contempo illustrarne le potenzialità, anche a livello internazionale, e il vasto ritorno d'immagine di cui potranno beneficiare gli sponsor e le realtà economiche, imprenditoriali e istituzionali che vorranno sostenere un'ancor più ampia crescita del Teatro e la qualità delle sue produzioni.
Questi gli intendimenti basilari della “serata – evento” che domani, giovedì 16 novembre, con inizio alle 20.30 – non casualmente alla vigilia dell’inaugurazione della nuova Stagione d’Opera -, il “Verdi” proporrà (tramite inviti che sono stati in gran parte già distribuiti) alle categorie economiche, agli industriali, alle rappresentanze politiche e della cultura e a una serie di potenziali investitori dell'intera Regione.
“Sarà – come ha detto oggi nel corso di una conferenza stampa in Municipio il Sindaco Roberto Dipiazza anche nella sua qualità di Presidente della Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”, affiancato per l'occasione dal Sovrintendente Stefano Pace e dall'Assessore comunale ai Teatri Serena Tonel - una serata davvero unica e “speciale”, espressamente rivolta a celebrare l'intero Friuli Venezia Giulia e le peculiarità e capacità di tutto il suo territorio; una serata dedicata – così ancora il Sindaco Dipiazza - a tutti quanti quotidianamente sviluppano e promuovono l’”eccellenza FVG” nei diversi settori, e ai quali non potevamo offrire un dono migliore che lo straordinario concerto che vedrà protagonisti l'Orchestra e il Coro dello stesso Teatro “Verdi”, diretti dal Direttore Stabile Residente Maestro Ezio Bosso”.
“L'iniziativa – ha proseguito Dipiazza -, promossa dalla Fondazione e dal Comune di Trieste, vuole confermare il ruolo del Teatro “Verdi” come grande Casa della Musica a disposizione dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni del Friuli Venezia Giulia: un patrimonio di tutti, in grado di produrre ed esportare cultura e promuovere il territorio a livello internazionale”.

“E ciò nella consapevolezza, che desideriamo sia ancor più ampia e diffusa – ha detto ancora il Sindaco Dipiazza -, che la Fondazione “Teatro Lirico Giuseppe Verdi” di Trieste costituisce concretamente un vero e notevole “tesoro” per l’intero Friuli Venezia Giulia, un’eccellenza culturale capace di rappresentare e promuovere tutta la Regione sia nel contesto nazionale, sia in quello internazionale. Nonostante gli importanti tagli ministeriali, grazie a un’attenta ricerca, alle alte qualità professionali e manageriali di chi lavora nella Fondazione e a una concreta strategia di crescita, il Teatro “Verdi” è in grado di poter al meglio rappresentare tutta la positiva complessità e le peculiari diversità del nostro territorio in un quadro di sistema”.
“L'ulteriore sforzo organizzativo per questa eccezionale serata di domani, per cui fin d'ora ringrazio tutti, va a sommarsi all’allestimento di una stagione di altissimo livello e vuole essere sia una grande festa della Musica, sia una presentazione e un abbraccio a tutti i rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni di categoria e degli imprenditori per poter rafforzare un cammino comune di crescita capace di promuovere la nostra regione attraverso la cultura della musica. E sarà certamente una serata bellissima, che, assieme al bel programma – ha concluso Dipiazza -, costituirà anche un'occasione, particolarmente per chi ancora non dovesse conoscerlo, per “incontrare” uno dei nostri siti culturali più pregiati e storici“.

Alle parole del Sindaco Dipiazza si è unito il Sovrintendente Pace per sottolineare come “il 'Verdi' intenda sempre e anche in questa occasione condividere con la nostra Regione il valore e l'unicità del nostro Teatro che, mentre continua a consolidare la propria immagine a livello nazionale e internazionale, sviluppa il dialogo con il territorio, moltiplicando le iniziative di diffusione della musica lirica e sinfonica. Questo Teatro è un bene comune e un vero "servizio" culturale accessibile a tutti” ha concluso, assicurando che estenderà il ringraziamento del Sindaco a tutti i collaboratori e lavoratori del Teatro.

E ancora, l'Assessore ai Teatri Serena Tonel per rimarcare come, grazie ai molteplici e rilevanti rapporti internazionali intessuti in questi ultimi tempi, con importanti teatri e città, come l'Opera di Dubai o istituzioni musicali del Giappone e di altri Paesi dell'Asia per citare solo alcuni esempi, il Teatro “Verdi” di Trieste costituisca oggi davvero una grande opportunità e una straordinaria occasione di visibilità per tutti gli imprenditori e le realtà che volessero aderire come partner privati della Fondazione, “ai quali pertanto ci sentiamo di rivolgere un sentito ma anche molto aperto e fondatamente convinto appello in tal senso”.

Il programma della serata – come già annunciato – prevede l'esecuzione di musiche di Bach, Mozart, Bosso, Čajkovskij e Beethoven: una scelta quasi simbolica, che ripercorre musicalmente la nascita della collaborazione con il Maestro Bosso, avviata con il concerto d’apertura della Stagione Sinfonica dello scorso 10 settembre.
Il concerto, con la partecipazione – come detto - dell’Orchestra e del Coro del Verdi, quest’ultimo preparato dal Maestro Francesca Tosi, s’aprirà con il Prelude BWV 855a per coro, pianoforte e archi di J.S. Bach, A. Siloti, E. Bosso, quindi proseguirà con l’Ave Verum Corpus KV 618 per coro e archi di W. A. Mozart. La parte centrale del programma proporrà due pagine per pianoforte e orchestra di E. Bosso, Split, postcards from far away e Rain in your black eyes, e un omaggio all’autore dell’opera inaugurale del cartellone della lirica, Piotr Ilich Čajkovskij con l’esecuzione di October (Autumn Song) op. 37a n. 10 per pianoforte e archi, e la Preghiera dalla Suite n. 4, op. 61 “Mozartiana”. Infine, l’esecuzione dell’Ouverture Leonore III in do magg. Op. 72a di L. v. Beethoven chiuderà solennemente la serata.

COMTS – FS

foto


distanziatoreComunicati stampa