Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 6/11/2017

CORSA DELLA BORA 2018


TRIESTE, NUOVO EPICENTRO DEL TRAILRUNNING INVERNALE. GARE COMPETITIVE DA 8, 21, 57 E 167KM E MOLTISSIMI EVENTI NON COMPETITIVI


La Corsa della Bora. Trieste sarà il nuovo epicentro del trailrunning invernale con l’evento organizzato da ASD SentieroUno e che torna il 6 gennaio 2018 per la terza edizione. Non solo le consolidate gare competitive da 21, 57 e 167km. Da quest’anno si aggiunge S1Just-8km e un ampio programma di eventi non competitivi, che si svolgeranno su tutto l’arco del Carso triestino e sloveno.
A correre sui sentieri del Carso il giorno dell’Epifania ci saranno 1000 atleti provenienti da tutta Italia ed Europa. A due mesi dal via, le iscrizioni sulle distanze lunghe sono prossime al sold-out e si registra una fortissima presenza di atleti in particolare da Austria, Germania e Slovenia. Ma sono già oltre 20 le nazioni presenti, con provenienze anche da Brasile e Sudafrica, con evidenti ricadute sull’indotto, che a oggi registra già 300 richieste di pernottamento.
“La Corsa della Bora” da quest’anno non darà pane solo ad indomiti atleti: “Vogliamo far venire voglia a tutti di trascorre il giorno della Befana sul nostro bellissimo Carso” racconta Tommaso de Mottoni, organizzatore e presidente ASD SentieroUno. E con moltissime attività adatte a tutta la famiglia. A partire da due marce FIASP, da 6 e 13km, attorno al Monte Ermada; con CamminaBora, una camminata su sentieri poco noti della Val Rosandra, organizzata dalla sezione di Muggia del CAI - SAG; con S1Dog, camminata con giochi dedicata agli amici a quattro zampe e ai loro padroni organizzata dalle Unità Cinofile Operative Onlus; con la visita, dai 5 anni in su, alla stupenda e poco nota, perché usualmente chiusa, Grotta Valentina grazie al Gruppo Speleologico San Giusto; con GiocaBosco iniziativa del Centro Didattico Naturalistico della Regione FVG, dedicata a bambini curiosi e desiderosi di riconoscere i vari tipi d’albero. “Questa manifestazione nasce come evento sportivo, ma non è più solo questo – rileva Serena Tonel, assessore alla Comunicazione del Comune di Trieste -. È un’opportunità di promozione del territorio preziosa che ne restituisce una bellissima immagine”.
Una giornata di festa, da vivere all’aria aperta che avrà come riferimento il BoraVillage ai campi sportivi di Visogliano, concessi dall’ASD Sistiana-Sesljan, perché “sport vuol dire formazione, gratificazione e inclusione sociale e far rete fra società sportive è utile e vantaggioso per tutti” - afferma il presidente Andrea Disnan -. I concorrenti di tutte le gare taglieranno proprio qui il traguardo, per festeggiare le fatiche della gara con animazione, stand gastronomici e griglia, oltre al classico pasta-party e la fisioterapia post-gara di Poligardelli. “Il nostro Comune sarà ampiamente coinvolto da questo evento, non solo perché l’arrivo sarà proprio a Visogliano, ma anche perché verranno attraversati luoghi suggestivi come il sentiero Rilke e il monte Ermada” - commenta Massimo Romita, consigliere con delega allo Sport del Comune di Duino Aurisina - Občina Devin Nabrežina-.
Lungo i 242km di sentieri che verranno percorsi, attraversando 3 Riserve Naturali, veglieranno 350 volontari, singoli entusiasti o membri di una delle 40 associazioni coinvolte, italiane e slovene, tra cui i rifugiati dell'ICS- Consorzio Italiano Solidarietà, gli studenti della sezione turistica dello IAL FVG, i Vigili del Fuoco Volontari, la Protezione Civile, le Cravatte Rosse, i membri della Comunella di Bagnoli e di quella di Dolina (Srenja Boljunec e Dolina). “Solo attraverso la collaborazione e la condivisione è possibile raggiungere risultati importanti e questa manifestazione ne è un bell’esempio”- nota Giorgio Brandolin, presidente CONI FVG-. Un concetto ribadito anche da Giorgio Mior, presidente AICS FVG: “Diamo con convinzione appoggio a questa iniziativa anche per mostrare che facendo rete e abbattendo barriere inutili i risultati si vedono”.
A battesimo quest’anno anche la collaborazione tecnica con Trieste Atletica, co-organizzatrice del nuovo percorso da 8km: “S1Just è un percorso veloce, pensato non solo per chi dalla strada vuole mettere un piede nel mondo trail, ma anche per i giovani. Porte aperte, dai 14 anni in su - spiega il presidente Omar Fanciullo-.
Ormai consolidate, invece, la preziosa collaborazione con Friuli Venezia Giulia Strade, che presidierà gli attraversamenti pedonali e quella con il Soccorso Alpino – Sezione di Trieste che offrirà insieme ai colleghi sloveni, un servizio gratuito di presidio lungo tutto il percorso. “La nostra presenza vuole essere anche un richiamo culturale, condiviso con gli organizzatori, a vivere la pratica sportiva imparando a misurare le proprie forze, a riconoscere il rischio e ad affrontarlo consapevolmente, per godere in sicurezza di tutti gli scorci di bellezza che la corsa offre”, così Stefano Perper, responsabile Stazione CNSAS di Trieste.
L’approccio rispettoso dell’ambiente naturale in cui si svolge è uno dei cardini de La Corsa della Bora, che da quest’anno è stato riconosciuta “Ecofesta” dalla Direzione Centrale Ambiente ed Energia della Regione Friuli Venezia Giulia e che ha come enviromental partner WWF Italia e Trieste. “WWF si rende garante della sostenibilità ambientale della corsa e dà tutto il suo aiuto per fare in modo che l’evento sportivo coincida con la consapevolezza dell’importanza paesaggistica e naturalistica dei luoghi percorsi”- chiarisce Alessandro Giadrossi, presidente WWF Trieste. Primo passo, il “vademecum del runner green” stilato da WWF che verrà veicolato a tutti i concorrenti nella guida alla gara. Buone pratiche a cui si sommano quelle del regolamento della Corsa della Bora, come l’obbligo di portare con sé la propria eco-tazza, per azzerare il consumo di plastica ai ristori. “Rispetto e sensibilità contraddistinguono organizzatori e partecipanti: per questo non solo la nostra amministrazione, ma anche i cittadini appoggiano con entusiasmo questa manifestazione, dando il proprio aiuto lungo il percorso - sostiene Franca Žerjal, assessore alle Attività Sportive e Ricreative del Comune di San Dorligo della Valle - Občina Dolina-. L’obiettivo zero rifiuti verrà perseguito anche grazie al supporto di Isontina Ambiente, mentre Trieste Trasporti con un capillare servizio di navette pre, durante e post gara garantirà un fondamentale supporto logistico, per ridurre quanto più possibile gli spostamenti autonomi in auto di partecipanti e accompagnatori. “Essere al servizio della città significa anche condividerne eventi e passioni - dice il presidente di Trieste Trasporti Pier Giorgio Luccarini -. La Corsa della Bora è una manifestazione internazionale che ha una straordinaria valenza agonistica e sportiva e l’azienda ha scelto convintamente di esserci”.
La Corsa della Bora ha il patrocinio di Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismo FVG, Comune di Trieste, Comune di Duino Aurisina - Občina Devin Nabrežina, Comune di San Dorligo della Valle - Občina Dolina, Comune di Sgonico - Občina Zgonik, Comune di Monrupino - Občina Repentabor, Občina Hrpelje-Kozina, Občina Koper, CONI FVG e AICS FVG.

Comts

Programma [pdf]






distanziatoreComunicati stampa