Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 9/9/2017

INIZIATA IERI POMERIGGIO A ROIANO LA DEMOLIZIONE DELLA PALAZZINA DELL’EX COMANDO DELLA POLIZIA STRADALE. PREVISTI 3-4 GIORNI DI LAVORI, A SECONDA DELLE CONDIZIONI METEO.


UN MOMENTO PARTICOLARMENTE SIGNIFICATIVO NEL QUADRO DEL PIÙ AMPIO PERCORSO DI RIQUALIFICAZIONE E RESTITUZIONE ALLA CITTADINANZA DEL VASTO COMPRENSORIO.


PRESENTI ALL’AVVIO DELLE OPERAZIONI L’ASSESSORE COMUNALE AI LAVORI PUBBLICI ELISA LODI ASSIEME AI TECNICI MUNICIPALI

“Passaggio” importante quello di ieri pomeriggio (venerdì 8) per il rione di Roiano che ha visto l’atteso inizio dei lavori di demolizione della palazzina dell’ex Comando della Polizia Stradale, momento particolarmente significativo, anche per le dimensioni dell’edificio, nel più ampio percorso di riqualificazione e restituzione alla cittadinanza del vasto comprensorio che si estende per quasi 8.000 metri quadrati complessivi.

Notevoli, come detto, le dimensioni dell’ex Comando che era strutturato su quattro piani fuori terra: un seminterrato (dove erano collocati laboratori e archivi), il piano terra che ospitava uffici, il primo piano adibito a uffici e foresteria e il secondo piano con gli alloggi del Comando. Il tutto per una cubatura totale di ben 4.800 metri cubi circa.
Per attuare un abbattimento così rilevante è stato mobilitato un mezzo cingolato dotato di un braccio meccanico di 26 metri con all'estremità una pinza idraulica con la quale sgretolare progressivamente tutte le componenti edilizie dell'edificio.

All’avvio di un’operazione, anche simbolicamente così considerevole per il rione e per la città tutta, ha presenziato l’Assessore comunale ai Lavori Pubblici Elisa Lodi assieme ai tecnici municipali architetto Lucia Iammarino (responsabile del procedimento) e Diego Fabris (direttore dei lavori).

La demolizione completa dell’ex Comando dovrebbe avvenire nell’arco di non più di tre-quattro giorni. Sempre però tenendo debito conto delle condizioni meteorologiche, alquanto fluttuanti e, anzi, ben poco promettenti, come noto, proprio per i prossimi giorni.
A questa, dovranno seguire le ulteriori demolizioni di altri due edifici vicini, per cui la serie degli abbattimenti dovrebbe venir prevedibilmente completata entro la fine del corrente mese di settembre, sempre però se il meteo non sarà troppo sfavorevole.

Per intanto però l’Assessore Lodi e i tecnici hanno confermato il pieno rispetto del cronoprogramma dell’intervento generale nell’area; un’opera comunque ampia e complessa nei suoi molteplici aspetti, “fisicamente” iniziata nello scorso mese di giugno.


COMTS - FS




distanziatoreComunicati stampa