Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 1/9/2017

RIAPERTO, DOPO LA PAUSA AGOSTANA, IL SERVIZIO AL PUBBLICO DELLA BIBLIOTECA CIVICA “ATTILIO HORTIS”


-


Ha riaperto oggi, 1 settembre, dopo la pausa agostana, il servizio al pubblico della Biblioteca Civica “Attilio Hortis”, nella sua attuale sede di via Madonna del Mare 13 e con i normali orari: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 19, sabato 9-13, domenica chiuso.

L'interruzione dei servizi nel mese di agosto – spiega, con l'occasione, una nota del Servizio Biblioteche del Comune – si è dovuta alle complesse operazioni di revisione delle collezioni librarie che hanno impegnato tutto il personale. In particolare si è proceduto alla lunga e delicata verifica dello stato di salute del patrimonio conservato a Palazzo Biserini, sede storica della biblioteca di piazza Hortis, in cui sono conservati i volumi che rappresentano il nucleo fondante della Biblioteca e che costituiscono questa speciale “memoria” della città, voluta e organizzata dallo stesso Attilio Hortis, filologo di fama mondiale, direttore della biblioteca triestina per quasi cinquant'anni (1873-1922), a cavallo tra la fine dell'800, la Prima guerra mondiale, la fine dell'Impero A.U. e l'avvento dell'Italia, e infine suo “nume tutelare”.
L'impegno del personale della biblioteca nei caldi e polverosi depositi della “Civica” e il conseguente disagio dei frequentatori assidui, specialmente studenti universitari, non è stato un sacrificio inutile: tutti gli oltre 400.000 volumi sono stati visionati, con una media di 20.000 al giorno, ne è stata verificata la collocazione fisica e lo stato di conservazione e, nei casi più gravi, sono stati programmati gli interventi di restauro. La complessa e quanto mai opportuna operazione di revisione delle raccolte, del resto, non era più stata possibile dall'estate del 2009 quando, con la chiusura del palazzo e l'avvio dei lavori di ristrutturazione, l'accesso ai depositi era stato ridotto e contingentato. Una ricognizione dell'intero patrimonio librario conservato nella sede storica era perciò diventata quanto mai urgente, anche in vista dell'imminente riapertura del cantiere in tardo autunno e l'avvio di nuovi lavori per il recupero ulteriore, seppur sempre parziale, di palazzo Biserini previsti dal progetto PISUS (Piano integrato di sviluppo urbano sostenibile), grazie al quale da qualche settimana sono stati rimessi a nuovo e restituiti ai cittadini anche i giardini di Piazza Hortis.

Per la riapertura dell'intero palazzo, collezioni e servizi – prosegue la nota - ci vorrà ancora del tempo. Per questo, conoscendo l'affezione di parte della cittadinanza per la sua “Civica”, i bibliotecari della “Hortis” hanno postato sulla pagina Facebook della biblioteca riprese di interni e dettagli dei preziosi libri che sono stati molto apprezzati dai frequentatori della pagina, i quali hanno potuto nuovamente calcare le antiche tavole dei pavimenti e sfiorare le alte scaffalature su misura anche se, per ora, solo virtualmente...

(info: Biblioteca “Attilio Hortis”, via Madonna del Mare 13, Trieste, tel. +39 040-6758200, fax + 39 040-6758194, http://www.bibliotecacivicahortis.it, www.facebook.com/BibliotecaHortis)

COMTS – FS

foto


distanziatoreComunicati stampa