Retecivica Comune di Trieste - Il Comune per te
Comunicati dell'Ufficio Stampa del Comune di Trieste

Trieste, 24/1/2017

L'AMBASCIATORE DELL'AZERBAIGIAN MAMMAD AHMADZADA RICEVUTO IN MUNICIPIO DAL SINDACO DIPIAZZA.


PROSPETTIVE DI RILEVANTI SVILUPPI GEO-ECONOMICI “CENTRATI” SULLO SCALO DI TRIESTE


Cordiale incontro oggi in Municipio tra il Sindaco Roberto Dipiazza e l'Ambasciatore dell'Azerbaigian in Italia Mammad Ahmadzada in visita in questi giorni nella nostra città e in Regione.
Con l'illustre ospite, che era accompagnato dal Secondo Segretario dell'Ambasciata per gli Affari Economici Zaur Gadimaliyev, il Sindaco si è lungamente intrattenuto, nel tradizionale Salotto Azzurro, evidenziandogli le principali caratteristiche geo-economiche di Trieste che da sempre la pongono al centro di linee di traffico e di rapporti culturali e scientifici, oggi sempre più attualizzati da nuovi rilevanti interessi anche asiatici verso l'area adriatica. In tal senso il Sindaco ha ricordato, quale più recente esempio, l'appena sorto nuovissimo e del tutto inedito collegamento navale-ferroviario Egeo-Adriatico-Baltico, dalla Turchia fino alla Germania del Nord, Svezia e Norvegia attraverso lo scalo di Trieste. Non è mancato un “promemoria” sulle altre peculiarità triestine quali gli istituti di alti studi e di ricerca scientifica, il rilevante traffico petrolifero e l'area del Porto Vecchio quale risorsa da sfruttare per nuovi investimenti.

L'Ambasciatore Ahmadzada, presentando dal canto suo l'evoluzione in corso nel suo Paese, specialmente negli anni più recenti, e i principali “punti di forza” dell'Azerbaigian sia in campo economico che culturale, ne ha ricordato le grandi risorse energetiche – per le quali è da tempo un riferimento importante per l'Italia -, ma anche la diversificazione in atto verso altri settori economici, come l'industria pesante, anche in questo caso interessante diverse società italiane ma in particolare la friulana Danieli con la quale sono stati stipulati rilevantissimi contratti, nello specifico per la realizzazione di un grande complesso metallurgico. E ancora sottolineando come altamente significativo il grande ampliamento in corso del porto di Baku, sul Mar Caspio, dove è anche in fase di costituzione un'ampia zona franca.
In proposito, mentre il giovane alto diplomatico azero ha ancora evidenziato come la prospettiva di un rafforzamento della direttrice ferroviaria Azerbaigian-Turchia attraverso la Georgia, che di fatto va a riproporre il tracciato dell'antica “Via della Seta”, incrociandosi inoltre perpendicolarmente con l'asse autostradale nord-sud Russia-Azerbaigian-Iran, andrà ulteriormente a sviluppare la posizione e la forza economica di un Paese che già concentra in sé il 70% del potenziale dell'intera area del Caucaso, il Sindaco Dipiazza ha replicato osservando come queste prospettive non facciano altro che ben che proficuamente collegarsi con l'asse Turchia-Europa di cui Trieste – come detto – è al centro, prefigurando quindi ancora ulteriori e importanti sviluppi per la nostra città e il suo Porto.

In chiusura sono stati inoltre evidenziati dal Signor Ahmadzada significativi aspetti storici che fanno si che Trieste sia, in realtà, già molto nota nel Paese caucasico, ad esempio per l'aver operato in questo territorio, nella lotta partigiana, quale soldato dell'allora Unione Sovietica, l'Eroe Nazionale dell'Azerbaigian e dell'URSS Mehdi Huseynzade poi caduto in battaglia in territorio sloveno, al ricordo del quale gli azeri, anche oggi, sono particolarmente legati.
La prospettiva di intraprendere nuovi rapporti culturali e teatrali e, infine, l'invito al Sindaco Dipiazza a visitare Baku hanno concluso l'interessante incontro.

COMTS – FS



distanziatoreComunicati stampa