trieste 22/11/2017

           home    rete civica

il portale dell'Unine Europea
 

photo gallery | youth programme | our office | activities | + than FAQ | EU in our Region | for schools only e-mail

I Report – ottobre 2015
Sto svolgendo lo SVE a Coimbra, in un’ centro di riabilitazione per persone disabili affette da paralisi cerebrale .Il centro si chiama APCC (Associação de paralisia cerebral de Coimbra) e il progetto sarà svolto per 6 mesi.

In questo centro si svolgono tantissime attività con scopo riabilitativo e integrativo per questi pazienti. Durante il mese di settembre ho fatto un corso intensivo di portoghese per tre settimane ,poi abbiamo iniziato subito con la conoscenza delle varie attività che si svolgono al centro. Le attività che si svolgo sono fisioterapia in piscina, ippoterapia, laboratorio di arte, laboratorio di musica sperimentale, laboratorio di cucina, snoezelen e varie attività sportive. Gli utenti di questo centro sono dall’ età infantile fino all’età adulta. Le attività sono tutte svolte da un equipe di professionisti. La varietà di tutte queste attività mi piace tantissimo perché ti da la possibilità di svolgere le attività che ti piacciono ma anche di sperimentare attività che non hai mai provato.

Tra le attività che a me piace tantissimo è il lavoro nel laboratorio di arte. I ragazzi dipingono quadri, però fanno anche espressione libera giocando con i colori, esprimendo le loro emozioni. Questa attività si chiama terapia d’arte e si usa tantissimo con le persone disabili perché gli aiuta tantissimo ad esprimersi e creare opere loro. Oltre a questo c’è anche un laboratorio di riciclaggio, noi lavoriamo insieme con gli ragazzi per creare oggetti riciclati ed è bello vedere la loro soddisfazione quando da un oggetto che non si usa più si crea una nuova creazione.

Sto svolgendo con piacere queste attività ma sto provando anche altre , che mi incuriosiscono. La possibilità di sperimentare mi entusiasma tanto!

Tra le attività che mi incuriosiscono sono: snoezelen per me era un’attività sconosciuta. L’ho trovata molto interessante e si tratta di una stimolazione multi sensoriale. Si svolge in una stanza, piena di colori, figure è oggetti luccicanti e in generale si usa per i bambini con paralisi cerebrale per stimolare la risposta sensoriale. Nel nostro centro si usa anche per i bambini iperattivi, come una possibilità di scaricare l’energia eccesiva che ha il bambino. Dopo aver giocato in questa stanza il bambino iperattivo si sente più calmo e rilassato e questa è molto importante .

Un’altra attività che mi incuriosisce molto è anche il laboratorio di musica sperimentale e ho intenzione di partecipare. In questo laboratorio si è creato un gruppo chiamato “Quinta Puncada”. Sono tutte persone con deficit motorio o cognitivo però che suonano musica rock. E’ una cosa eccezionale vedere con che grinta cantano e suonano. E’ un esperienza coinvolgente!

Coimbra è una città bellissima, famosa per la sua università molto antica, e piena di cultura e tradizione. La prima cosa che ho notato in questa città, appena arrivata, sono i colori caldi delle case, i quali ti danno una sensazione di accoglienza. I portoghesi in generale sono persone molto accoglienti e affettuose. Sono molto disponibili ad’ aiutarti e io mi trovo molto bene con loro. Abbiamo conosciuto tanti volontari nazionali portoghesi e mi sono trovata veramente bene con loro. La cucina portoghese è favolosa, la maggior parte delle ricette è a base di baccalà, però c’è sempre questa tendenza a non esagerare con il cibo per non prendere tanti chili!

La difficoltà maggiore quando sei in un nuovo paese è la barriera linguistica, però le persone ti aiutano con molta cordialità. Anche il fatto di sapere una lingua latina come l’italiano o spagnolo ecc ti aiuta tantissimo.

Lo SVE che sto svolgendo, la paragono ad un gioco puzzle. Questa esperienza ti aiuta a mettere a posto i pezzi del tuo puzzle ,capendo tantissime cose su te stesso, aiutando a migliorare o modificare parti del tuo carattere ,ti aiuta a capire meglio le tue capacità personali o professionali e sicuramente di conoscere tante culture e modi di fare. Io sono ancora all’inizio di questa esperienza però ho iniziato a scoprire su me stessa parti che non sapevo prima e ho la sensazione che sarà una delle decisioni più importanti e significative della mia vita.


 
i 4 volontari all'arrivo

i 4 volontari all'arrivo
 
Con fernanda

Con fernanda
 

 

 

 

 

 

 

 

esperienzevita


Have fun with Italian stereotypes (pure imagination, OF COURSE !)
Eu newsletters: every DG's address
Eu publications & magazines: quick link
Do you speak...

Copyright Comune di Trieste - all rights reserved