trieste 24/11/2017

           home    rete civica

il portale dell'Unine Europea
 

photo gallery | youth programme | our office | activities | + than FAQ | EU in our Region | for schools only e-mail

Nome: Alessandra     età 27
studi: Laurea triennale in Relazioni pubbliche ind. pubblicità   lingue:inglese, francese
primo contatto con l'Eu Direct: aprile 2010
partenza: ottobre 2011

Ha dovuto aspettare un bel po prima di partire ma alla fine è riuscita. Parigi, esattamente Velizy - Villacoublay è il paese che la ospiterà per il suo SVE. Durante questi nove mesi di volontariato in Francia Alessandra contribuirà a migliorare la dinamizzazione dei progetti relativi alla informazione dei giovani e delle relazioni internazionali presso l'associazione.  
--------------------------------------------------------

Report I - dicembre 2011
Parigi è sempre stato il mio sogno, e ci ho messo quasi 2 anni per realizzarlo! Trovare il progetto che volevo nella città che volevo non è stato affatto facile, e tanto meno lo è stato vincerlo....Con questo non voglio scoraggiare i futuri aspiranti volontari...Partire per lo SVE prescelto si può, e io ne sono la prova concreta! Mettetecela tutta e non mollate mai!Sono arrivata a Vélizy-Villacoublay da 2 settimane e sono stata accolta nel migliore dei modi dalla cittadina alla periferia di Parigi e dal personale del Bureau Information Jeunesse dove lavoro.Sono stata piacevolmente sorpresa dall'appartamento che è molto più grande delle mie aspettative, solo per me e attaccato all'ufficio! Inoltre a due passi dalle strutture sportive, dove posso anche accedere a prezzi scontati come fossi una cittadina di qui. Il lavoro mi piace e ho già iniziato a sviluppare un idea di progetto personale. Per ora però devo ancora ambientarmi perchè già dopo la prima settimana sono partita in Bretagna per il seminario obbligatorio di inizio SVE, che è stato un po' noioso ma comunque informativo e mi ha permesso di conoscere gli altri volontari sparsi per la Francia, con alcuni dei quali lavorerò a un progetto comune. E' sempre triste verificare l'enorme gap generazionale fra Italiani (sempre fra i più vecchi! e resto d'Europa..ad esempio alcune volontarie tedesche di 19 anni!)
In ufficio sono già operativa e fin dal mio secondo giorno ho cominciato a tenere lezioni di inglese agli studenti di qui, cosa non proprio facilissima dato il livello d'inglese che, come in Italia, si insegna anche qui a scuola...Invece non ho ancora iniziato con le mie di lezioni di francese, ma comunque non vorrebbero quasi farmele fare dato il mio già ottimo livello (dicono..ma io non sono d'accordo!). Da contratto dovrei fare 4 ore di lezione, ma se a settimana o al mese non è specificato...Ho aperto un conto in banca per ricevere la sovvenzione SVE ogni mese e l'operazione è stata facile e gratuita, l'unica nota stonata è che riceverò il primo denaro solo a fine novembre! (per ottobre e novembre) perchè avrei dovuto farmi il conto entro il 15 del mese...ma ero  al seminario e mi era impossibile!
A lavoro ho anche già iniziato ad andare nelle residenze universitarie il sabato mattina per parlare direttamente ai giovani interessati delle varie opportunità per partire all'estero, attività che mi piace molto.Come primo impatto tutto positivo quindi! Bon travaille!

ciao,
Alessandra

Report II - gennaio 2012
Sono passati quasi 3 mesi dal mio arrivo a Vélizy-Villacoublay e devo dire che sono molto soddisfatta del mio SVE fino ad ora.In cosi poco tempo ho fatto cosi tante cose che mi sembra di esser qui da 6 mesi ...
Innanzitutto sono molto contenta dell'ambiente lavorativo. Nel Bureau Info-Jeaunes lavoro fianco a fianco con il mio tutor, un collega responsabile multimedia che mi sta insegnando un sacco di cose che non sapevo, e la mia responsabile. Sono tutti ipergentili e disponibili uno con l'altro e fanno di tutto per creare un ambiente lavorativo sereno per tutti i dipendenti.Sono molto attenti alla qualità di vita dei volontari e fanno di tutti per risolvere eventuali problemi e aiutarli in ogni questione lavorativa e personale. Inoltre cercano di coinvolgermi in tutte le attività del Comune, della città e nelle attività formative per i dipendenti.
Ho grande libertà e flessibilità nello svolgimento dei miei compiti e vedo grande interesse per ogni nuova idea che propongo. A ottobre sono partita in Italia con la mia responsabile e un collega dell'uffico Espace Jeunesse a fianco al nostro per uno scambio culturale con Scandiano che é andato benissimo. Ora stiamo progettando altre collaborazioni insieme, come uno scambio di stagisti per l'estate.
Inoltre a gennaio comincerò a metter in atto il mio progetto personale che consiste nel creare eventi di animazione per le residenze dei giovani studenti lavoratori a Vélizy. Ho coinvolto anche le mia associazione AEGEE nel progetto (come unire lavoro e piacere..) e sono tutti molto entusiasti per l'apporto di nuove idee che la mia presenza qui rende possibile.
Inoltre sto cercando di prendere contati con la mia città in Italia per valutare dei possibili scambi culturali, vedremo come va..
Sto anche lavorando alla programmazione di uno scambio che faremo con la Germania a giugno.
Il mercoledì ed il sabato tengo corsi di inglese per studenti e liceali e da gennaio comincerò a tenerli anche nelle residenze universitarie.
Insomma faccio un lavoro che mi piace e mi gratifica e ho pure la possibilità di organizzare al meglio il mio tempo libero, tanto che da quando sono qui ho già fatto 2 weekend in Spagna e uno in Italia! Inoltre se voglio partecipare a dei training tipo quelli di SALTO relativi al mio lavoro la mia
responsabile sarà felice di inviarmi.

Report III - gennaio 2012

Ciao,
se volete dare un occhio il 25 gennaio hanno pubblicato un articolo su di me sul sito del comune dove lavoro.Ovviamente cambiando delle metà quello che ho detto io come fanno sempre i giornalisti...mais...quand même...
http://www.velyjeunes.fr/fr/actualite/article/service-volontaire-europe-1.html?tx_ttnews%5BbackPid%5D=283&cHash=19453ab661


 


 
Durante la formazione in Bretagna

Durante la formazione in Bretagna
 
atelier de cuisine Italienne avec les enfants

atelier de cuisine Italienne avec les enfants
 

 

 

 

 

 

 

 

esperienzevita


Have fun with Italian stereotypes (pure imagination, OF COURSE !)
Eu newsletters: every DG's address
Eu publications & magazines: quick link
Do you speak...

Copyright Comune di Trieste - all rights reserved