Progetto Pedibus


Scuola primaria “V. Giotti”
[Istituto Comprensivo “Tiziana Weiss”, Strada di Rozzol, 61]

Presso la scuola Virgilio Giotti il Pedibus è nato già nel 2007 come esperimento di progettazione partecipata con l’obiettivo di incentivare la mobilità sostenibile, partendo da un progetto UISP Nazionale "Sportpertuttibus" e proseguendo poi per volontà della scuola stessa, con impiego di propri fondi.
Dall’anno scolastico 2009/10 questa attività iniziale è confluita nel progetto “Sicurezza si fa in Strada” avviato dall’Area educazione del Comune. In questo modo gli alunni della scuola hanno potuto approfondire ulteriormente gli aspetti educativi di questa esperienza e proseguire nell’attività di Pedibus
In sinergia con tale programma, inoltre, è stata realizzata da UISP, in collaborazione con il Servizio Strade del Comune, anche la segnaletica stradale.
Durante il triennio è stata effettuata un’intensa attività che ha incluso la sensibilizzazione del rione, l’inaugurazione ufficiale della segnaletica, l’organizzazione di manifestazioni/feste e della “Marcia longa” annuale, con coinvolgimento di tutti i bambini della scuola e dei genitori.
L’attività è arrivata a piena maturazione con l’organizzazione quotidiana del Pedibus, distribuito su tre diversi percorsi (via Cumano, via Revoltella e via Rossetti), e con la progressiva assunzione in carico da parte dei genitori.
L’organizzazione dispone di un calendario, consultabile sia on line che presso l’atrio della scuola, e notificato ai genitori anche tramite il quadernetto personale delle comunicazioni.
E’ stato inoltre creato un gruppo Facebook privato in cui i genitori della scuola Giotti possono scambiare informazioni, mettersi d’accordo sugli accompagnamenti, ecc
Il pedibus Giotti, dato l’elevato standard qualitativo raggiunto, è divenuto esperienza pilota ed è stato presentato per più anni di seguito alla settimana della mobilità sostenibile; sono state organizzate conferenze (anche con la collaborazione di ex allievi), mostre documentarie e momenti di partecipazione ad eventi sul tema della mobilità scolastica.
L’azione di promozione è stata inoltre effettuata tramite l’apertura delle percorrenze pedibus a soggetti esterni interessati, ma non coinvolti dall’attività scolastica, e tramite incontri di divulgazione presso altre scuole.
Ogni anno è stata organizzata la festa finale, con rinfresco, premiazioni e partecipazione al pedibus aperta a familiari, amici e sostenitori.